Giornale realizzato da giornalisti e professionisti d’origine molisana sparsi per il mondo. Sede centrale: Roma

Quartiere San Giovanni

L'associazione "Forche Caudine", che ha sede nel quartiere San Giovanni, fa parte del "Comitato di quartiere San Giovanni in Laterano", organismo apolitico, aconfessionale e senza fine di lucro, fondato da 11 persone abitanti nel IX Municipio di Roma.
L'associazione "Forche Caudine" condide i principi alla base del Comitato, che sono (come da statuto):
a) la diffusione di informazioni di carattere storico, sociale, turistico e culturale riguardanti il quartiere San Giovanni in Laterano in Roma, nonché i rioni limitrofi e i territori ricadenti principalmente nel IX e nel I Municipio del Comune di Roma;
b) la tutela e la valorizzazione delle risorse ambientali (con particolare attenzione ai Giardini pubblici e alle Aree attrezzate a verde pubblico) e del patrimonio storico ed artistico di Roma e dei quartieri limitrofi alla basilica di San Giovanni in Laterano;
c) l'azione propulsiva affinché si migliori la qualità dell'ambiente urbano e quindi la qualità della vita di tutti coloro che dimorino, anche solo temporaneamente, a Roma e, in particolare, dei quartieri limitrofi alla basilica di San Giovanni in Laterano;
d) l'aggregazione sociale di tutti coloro che, vivendo a Roma, risiedono, lavorano o operano nei quartieri limitrofi alla basilica di San Giovanni in Laterano;
e) lo stimolo alle Amministrazioni locali interessate affinché diffondano adeguatamente le informazioni di carattere storico, sociale, turistico e culturale riguardanti quartieri limitrofi alla basilica di San Giovanni in Laterano e mettano in atto un servizio costante di vigilanza e di intervento per salvaguardare l'ambiente, l'arredo urbano, il paesaggio e le bellezze storico-architettoniche della zona;
f) lo stimolo alle Amministrazioni locali interessate affinché prestino una particolare attenzione per i giardini pubblici, promuovendone e realizzando - direttamente e indirettamente - nuovi spazi e aree urbane attrezzate a verde pubblico con Parchi giochi per i bambini;
g) lo stimolo alle Amministrazioni locali interessate affinché promuovano la mobilità sostenibile e lo sviluppo delle piste ciclabili e contrastino, con tutti i mezzi a loro disposizione, il finanziamento e la costruzione di Parcheggi interrati e box auto, di proprietà sia pubblica che privata, e disincentivino il traffico privato;
h) promuovere il networking su questi temi con altre associazioni e comitati a livello locale, nazionale e internazionale.