A Campobasso la sorella di Che Guevara

Mentre il governatore molisano si affaccia negli Usa provando a promuovere lo sconosciuto Molise, la Storia, quella con la “S” maiuscola, passa per il capoluogo molisano.

Maria Victoria Guevara, docente all’Università de L’Avana e sorella del komandante Ernesto Guevara “il Che” è in questi giorni a Campobasso per un ciclo di incontri alla “Casa del Popolo” e all’Università del Molise. Occasione ghiotta per approfondire la conoscenza di una vera e propria icona per tanti ragazzi.

“È difficile prevedere cosa accadrà in futuro, quello che sta accadendo nelle piazze, non importa il luogo, riguarda fondamentalmente proteste sociali che vengono dalla base perché esiste un fenomeno di crisi in gran parte del mondo”. Così la sorella del “Che” ha commentato all’Ansa gli episodi che si stanno registrando in molte piazze, dall’Europa, all’Asia, all’America latina.

Alla domanda, particolarmente inflazionata, del perché, a oltre 50 anni dalla morte, il “Che” rappresenti ancora l’icona mondiale del rivoluzionario, la sorella spiega: “Perché la situazione politica attuale ancora non risolve le condizioni per le quali si lottava negli anni tra il 1950 e il 1960”.

Precedente Gita da Roma / Vignanello (Viterbo) tra vino e olio Successivo Raduno di chef a Roma l’11 e 12 novembre