A Troia da tutto il Sud: anche il Molise “riscrive” il Pnrr

Il progetto è ambizioso: fare di un’area interessata da saldi legami storici e culturali, quella del Sannio, la fabbrica-laboratorio di servizi e innovazione da cui far ripartire il Sud, con un’alleanza strategica tra le aree interne di Puglia, Campania e Molise. 

Troia (Foggia)

Giovedì 29 luglio, dalle 10.30, l’ex convento di San Domenico in via Regina Margherita 2, a Troia, accoglierà gli esperti di Invitalia che illustreranno le idee d’impresa prodotte dai giovani pugliesi, campani e molisani che hanno partecipato a Jazz’Out, progetto della Fondazione Ampioraggio per la realizzazione di un ecosistema di innovazione che fa incontrare Startup e PMI innovative con aziende e amministrazioni pubbliche, attivando processi di innovazione, partecipazione e coinvolgimento, e partner della Factory con capofila ADTM.

L’iniziativa gode del patrocinio del Ministero della Cultura e delle Regioni Campania, Molise e Puglia, la partecipazione di autorevoli rappresentanti del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Ministero dello Sviluppo Economico, oltre che la presenza di partner di prestigio tra cui Invitalia, Infratel Italia e W20 – Women 20.

IL BRAINSTORMING DEI SINDACI. A partire dalle 11.30, nella stessa location e sempre giovedì 29 luglio, i sindaci dei Monti Dauni e il vicepresidente della Regione Puglia Raffaele Piemontese discuteranno con gli imprenditori del territorio, esperti di Confindustria, Invitalia, ARTI, ADTM, Demanio regionale, Università di Foggia, Politecnico di Bari e Fondazione Ampioraggio su: rete dei tratturi, servizi necessari per la creazione e lo sviluppo d’imprese, la possibilità di realizzare un moderno parco della transumanza del Sud, oltre a quella di attivare tre hub (uno per regione) di innovazione sociale e una comune piattaforma property management che metta a sistema la collaborazione e gli scambi tra le regioni del Sud e il resto del mondo. Contemporaneamente, si svolgeranno i B2B con esperti Invitalia, Arti, e ADTM per chi ha idee di impresa e voglia valutarne le possibilità di riuscita. (link per prenotare appuntamenti con Invitalia: https://www.fondazioneampioraggio.it/jazzinn-incontri-invitalia/). I lavori, dopo la pausa pranzo alle 13.30, riprenderanno alle 16 e proseguiranno fino alle 18.30.

I WORKSHOP. I due workshop di giovedì 29 luglio sono finalizzati a offrire strumenti per la creazione di imprese innovative in tutti i settori: uno nel corso del quale saranno illustrati i primi risultati del lavoro che la Regione Puglia sta realizzando nell’ambito dell’elaborazione del Documento di Valorizzazione dei Tratturi; un altro su alcuni strumenti che la Regione Puglia mette in campo per la creazione di imprese innovative attraverso l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione. Fra questi, Estrazione dei Talenti nel cui ambito ADTM (società foggiana di consulenza alle imprese, finanza agevolata e formazione finanziata), guida C.O.Stru.I.Re, una delle 25 Factory selezionate dall’intervento con il quale la Regione Puglia, attraverso ARTI, finanzia percorsi personalizzati di accompagnamento e accelerazione rivolti a team di aspiranti imprenditori innovativi. 

Venerdì 30 luglio, alle ore 11, al Centro del Gusto saranno premiati i ragazzi e le ragazze che hanno raccontato i loro borghi di Campania, Molise e Puglia nell’ambito del contest su una diversa narrazione del territorio, con video e parole.Le giornate di Troia sono strettamente interconnesse con quanto succederà a Pietrelcina (Bn) dal 26 al 31 luglio con gli appuntamenti paralleli di Jazz in Campo e Jazz in Galdo, a San Giovanni in Galdo e Campodipietra in Molise.

Gli eventi diffusi saranno l’occasione per entrare nel vivo del programma Jazz’Out: una chiamata rivolta a tutti i giovani tra i 18 e i 29 anni che vogliano raccontare la storia dei borghi di domani attraverso la scrittura, la musica e le immagini.

Precedente Maria Centracchio, alle Olimpiadi il Molise ha il suo bronzo Successivo Termoli, il nuovo libro di don Marcello Paradiso