Al via Beer&Food Attraction, le filiere dell’eating out si riuniscono a Rimini

(Adnkronos) – Le eccellenze birrarie italiane e internazionali, oltre ai soft drink e la costante crescita del mondo Mixology, abbinate con le proposte food che rispecchiano le nuove esperienze di consumo fuori casa, dal fast casual dining al mondo gourmet. Tutto questo è Beer&Food Attraction – The Eating Out Experience Show, il salone di Ieg, Italian Exhibition Group giunto alla sua 9a edizione, che da domani, 18 febbraio, fino a martedì 20, animerà la fiera di Rimini in contemporanea con la 6a edizione di BBTech expo, la fiera professionale delle tecnologie e materie prime per birre e bevande, e la 13a edizione dell’International Horeca Meeting di Italgrob.  Sono oltre 600 i brand espositori presenti a Rimini (provenienti da 16 Paesi, soprattutto, dopo l’Italia, da Germania, Belgio, Spagna e Uk) e dislocati in 14 padiglioni. Un’edizione sempre più internazionale, grazie alla partnership con il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Agenzia Ice e il network dei regional advisor di Italian Exhibition Group, ben declinata anche dai numeri: sono infatti 125 i buyer esteri presenti a Rimini provenienti da 40 Paesi. Tra i più rappresentati, Canada, Spagna, Estonia, Danimarca e Svezia. Per la cerimonia di apertura, prevista domani 18 febbraio a partire dalle 11,30 in Horeca Arena (padiglione C3), sarà presente anche Alessandra Locatelli, ministro per le Disabilità, che successivamente incontrerà i partecipanti al contest 'Ragazzi Speciali' all’interno dei Campionati della cucina italiana della Fic. Ad alternarsi sul palco, oltre al presidente di Ieg Maurizio Ermeti, anche il presidente dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, Emma Petitti, Jamil Sadegholvaad (sindaco di Rimini), Antonio Portaccio (presidente Italgrob), Alfredo Pratolongo (presidente Assobirra), Vittorio Ferraris (presidente Unionbirrai), Rocco Pozzulo (presidente Fic-Federazione italiana cuochi) e Aldo Maria Cursano (vicepresidente vicario nazionale Fipe-Federazione italiana pubblici esercizi).  Sono 5 le Arene che caratterizzano Beer&Food Attraction, alle quali si aggiunge l’Innovation District: l’Horeca Arena (padiglione C3) ospita la 13a edizione dell’International Horeca Meeting di Italgrob.  La Beer&Tech Arena, collocata nella Hall A7/C7, con talk, premiazioni e workshop dedicati al mondo birre e tecnologie con il coinvolgimento di associazioni, media partner, mondo accademico. Qui si svolgeranno anche le premiazioni del premio 'Birra dell’anno' (domenica 18 alle 14), mentre martedì 20 alle 10,30 si terranno gli awards dell’Innovation District, in particolare Innovation Award dedicato alle aziende espositrici e Start-up Award per le nuove realtà imprenditoriali emergenti.   Uno specifico spazio è dedicato esclusivamente alla seconda edizione di Mixology Circus (padiglione C1), un progetto nato dalla volontà di valorizzare l’arte della miscelazione d’eccellenza. Nel padiglione A3, la Fic Arena ospita i Campionati della cucina italiana, organizzati dalla Federazione italiana cuochi (Fic). Si tratta di un evento molto atteso, che da anni ha ottenuto l’importante riconoscimento da parte di Worldchefs: una straordinaria vetrina per la ristorazione mondiale dove si sfideranno oltre 500 concorrenti.  Infine, la Pizza Arena: collocata nel padiglione A1, la Pizza Arena offrirà una visione completa del mondo della pizza. Grande attesa per il Pizza Senza Frontiere – World Pizza Champion Games la competizione organizzata da Ristorazione Italiana Magazine: in gara 14 postazioni, con 19 sfide legate alle diverse tipologie della pizza. 
Beer&Food Attraction riunisce a Rimini le principali filiere dell’eating out. Partendo dalla birra, il settore ha fatto registrare un valore di 10,2 miliardi di euro generando 124mila posti di lavoro. Una crescita che segue di pari passo quella dei microbirrifici: sono più di 1.300 in Italia, sfiorando i 10mila addetti diretti. Per dare un’idea, se si fa riferimento al 2015, l’aumento delle due categorie è stato rispettivamente del 104 e del 22%.  L’appuntamento alla fiera di Rimini sarà l’occasione anche per dare una panoramica sul mondo del quick service restaurant (bar e più in generale locali che non prevedono servizio al tavolo): nel 2023, il settore ha registrato un +6,9% in termini di presenze. Un dato strettamente collegato alla ripresa dei consumi fuori casa, come comunicato da Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) che sarà presente a Rimini come partner di Beer&Food Attraction: nel 2023 i pasti fuori casa hanno avuto un valore di 89,6 miliardi di euro rispetto agli 83,5 dell’anno precedente. Una spinta positiva registrata anche nelle aperture dei nuovi locali: sono stati 6.205 per quanto riguarda i ristoranti (+5,5% sul 2022); bene anche bar (+4mila unità) e pizzerie (+3.730).  Infine, Beer&Food Attraction accoglie il mondo beverage in tutte le sue sfaccettature. E tra queste ci sono le acque, che secondo Mineracqua sono cresciute dell’8% in termini di produzione rispetto al 2022, con un giro d’affari da 3,1 miliardi di euro. Mentre ogni cittadino, secondo le stime, ne beve 252 litri all’anno. Infine una curiosità anche sulle bibite analcoliche, ormai sempre più ‘sugar free’: secondo Assobibe, nell’ultimo decennio, il consumo medio rispetto a quelle zuccherate è cresciuto del 16%.  —[email protected] (Web Info)

Articoli correlati