Aldo Masciotta, campione olimpionico di scherma


Aldo Masciotta, schermidore italiano, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Berlino 1936. era nato a Casacalenda (Campobasso) il 14 agosto 1909. Si era laureato a pieni voti in medicina a Napoli, specialista in ostetricia e ginecologia e docente universitario.
Dopo le scuole elementari, ha frequentato il liceo presso il Collegio Militare di Roma, dove appunto è nata la passione per la scherma.
Si è trasferito quindi definitivamente a Torino, dove ha acquisito le specializzazioni.
Dal 1934 al 1948 è stato per 64 volte componente della squadra nazionale italiana. Ha preso parte a cinque campionati europei, vincendo un titolo continentale nella sciabola.
Altri piazzamenti: secondo posto nella gara a squadre, quarto e sesto individuali.
Ha vinto il concorso individuale ai campionati mondiali universitari di Torino del 1934, il torneo internazionale di Roma del 1935, l’argento a squadre alle Olimpiadi di Berlino del 1936, la medaglia d’oro a squadre e l’argento individuale ai campionati mondiali a Piestiany del 1938, nonché il torneo internazionale di Innsbruck sempre nel 1938.
Ufficiale medico sul fronte italo-francese durante il secondo conflitto mondiale, è stato decorato con la medaglia di bronzo al valor militare.
Dopo la guerra, nel 1946, ha vinto il titolo italiano individuale.
Abbandonato l’agonismo, dal 1957 al 1968 ha retto la presidenza del Club di Scherma di Torino.
E’ stato anche un ottimo medico, esperto della tecnica della colposcopia.
E’ morto nel 1996, a 87 anni, a Torino, ma è stato sepolto nel paese natale, a Casacalenda, provincia di Campobasso.

Precedente Steve Martino, il regista dell’Era glaciale Successivo Citto Maselli, l’intellettuale prestato al cinema