Alla scoperta di Hida-Wagyu, la carne più pregiata al mondo

La Hida-Wagyu, il pregiatissimo manzo rurale giapponese, tra i più pregiati e costosi al mondo, esce da ristoranti stellati e hotel lussuosi, e diventa un po’ più accessibile. Questa carne è venduta a prezzi altissimi, in Italia come nel resto del mondo, arrivando a costare fino a 1.000 dollari al chilo.

Grazie all’iniziativa natalizia di Taki Japan International, importatore in esclusiva per l’Italia di carni certificate Hida-Wagyu, questo delizioso manzo sarà venduto anche in ristoranti e macellerie selezionate, scelti per la loro attenzione alla qualità della carne, a prezzi più accessibili.

“Il nostro obiettivo è quello di far conoscere la Hida-Wagyu, un manzo buonissimo, ma fino ad oggi proposto ad un prezzo troppo alto per molte persone – ci spiega Luca Muzzioli, amministratore delegato di Taki Japan International. “Ogni tanto mi fermo a pensare alle qualità di questo prodotto e credo che non sia giusto che un alimento così delizioso debba essere riservato solo ad un pubblico ristretto. Tutti dovrebbero poter assaggiare la Hida-Wagyu, magari per un’occasione speciale, come una cena romantica, o in vista delle prossime feste. Stiamo facendo di tutto, avviando accordi e partnership strategiche con i nostri amici allevatori giapponesi, ma dobbiamo pur sempre fare i conti con una materia prima che, essendo di altissima qualità, ha un suo costo di produzione, che non può certo essere ignorato”.

La principale caratteristica di questo particolare manzo è la percentuale e la distribuzione di grasso interno alle fibre che forma una ragnatela, come un marmo, e la rendono riconoscibile anche a occhio nudo sui tagli ancora crudi. A differenza dei manzi che siamo abituati a vedere in occidente e di tutti gli altri Wagyu giapponesi, nella Hida-Wagyu il grasso ha un sapore inconfondibile, una morbidezza eccezionale, un aroma unico che proviene dall’acqua e dall’erba di montagna di cui si nutrono i bovini. La zona di Hida, incastonata nelle Alpi giapponesi, è anche chiamata “The water kingdom” per la purezza dei corsi d’acqua e i prati incontaminati dell’altopiano dove vivono i manzi neri di razza Kuroge.

Per quanto riguarda Roma, i ristoranti segnalati da Taki Japan International presso i quali oggi è possibile assaporare piatti a base di Hida-Wagyu, sono “Taki” di piazza Cavour, che propone già da tempo questo manzo, e “Er Macellaio” di Sergio Serafini, in via Galleppini 60, in zona Mostacciano, dove ogni sera vengono proposte quelle che sono considerate le migliori carni del mondo, aiutato da uno staff infaticabile e dai migliori chef che si alternano nella presentazione di piatti sempre nuovi.

Precedente Reddito di residenza in Molise: qualche considerazione sui numeri Successivo Vecchi a chi? Gli anziani “eternamente” giovani