Amplifon assume su Roma

Dalla Digital Customer Experience al Customer Relationship Management, dai Big Data al Cloud passando per il Transformation Management, il mondo del lavoro si popola di nuove professioni in cui la “digital experience” diviene indispensabile. In quest’area, i confini tradizionali di provenienza formativa e specializzazione sono sempre più superati e le soft skill diventano un fattore cruciale di differenziazione nella selezione dei canditati.

Amplifon, la multinazionale italiana leader mondiale nelle soluzioni e nei servizi per l’udito, è alla ricerca di 85 giovani talenti da inserire nella propria sede centrale e nella rete dei punti vendita, cogliendo l’opportunità di avvicinare i giovani laureati a nuove professionalità.

In un settore poliedrico ed altamente innovativo come quello della cura dell’udito, infatti, la figura dell’audioprotesista deve possedere competenze tecniche e digitali, ma soprattutto deve essere in grado di interpretare le esigenze di ascolto di ogni cliente per offrire la soluzione più adatta e accompagnare la persona nel percorso di assistenza personalizzata e continua.

Per incontrare i futuri professionisti dell’udito, Amplifon sarà a Roma il prossimo 13 novembre presso l’Università Cattolica per una giornata di formazione, orientamento e conoscenza reciproca dedicata agli studenti di Tecniche Audioprotesiche di tutti gli anni di corso.

Non solo audioprotesisti. Tra le professioni ricercate da Amplifon ci sono anche, ad esempio, Data AnalystDigital Workplace specialist, IT Business Analyst, profiliche richiedono un mix di competenze trasversali e dove la formazione umanistica, supportata dai Centri di Eccellenza interni all’azienda, fornisce interessanti soft skills ed abilità per il lavoro.

In Amplifon lavorano oltre 16 mila professionisti in 29 Paesi del mondo. Le persone sono l’ingrediente principale del nostro successo e ogni giorno fanno la differenza per i nostri clienti. In questa fase di crescita stiamo espandendo la nostra organizzazione e cerchiamo nuovi profili in linea con le nostre ambizioni e i nostri valori. Questi appuntamenti ci permettono di presentare la nostra realtà: una “start-up con quasi 70 anni di storia” in una fase di grande trasformazione guidata dal digitale e dall’innovazione con l’Uomo al centro. I nostri collaboratori – commenta Francesca MorichiniChief HR Officer, Gruppo Amplifon – rendono concreta, ogni giorno, la missione di Amplifon, aiutando le persone a riscoprire tutte le emozioni dei suoni. La promessa che ci impegniamo a mantenere concreta e viva coi nostri collaboratori è “Make More Possible”, ovvero vogliamo che ognuno dei nostri colleghi sia nelle condizioni di esprimere al meglio il proprio potenziale, anche grazie alla formazione continua e ad opportunità di sviluppo internazionale “.

Oltre ai giovani talenti italiani, nel corso del 2020 Amplifon incontrerà quelli dei 29 Paesi in cui è presente durante diversi appuntamenti internazionali in partnership con le principali università e associazioni studentesche internazionali.

Amplifon

Amplifon, leader globale del mercato retail dell’hearing care, rende possibile la riscoperta di tutte le emozioni dei suoni. Tutti i circa 16.000 dipendenti e collaboratori di Amplifon nel mondo si impegnano ogni giorno nel comprendere le esigenze uniche di ogni cliente, offrendo prodotti e servizi esclusivi, innovativi e altamente personalizzati, per garantire a ognuno la migliore soluzione e un’esperienza straordinaria. Il Gruppo opera attraverso una rete di circa 11.000 punti vendita in 29 Paesi e 5 continenti.

Per ulteriori informazioni sul Gruppo: www.amplifon.com/corporate.

Precedente Teatro degli Audaci: torna Laganà a Roma Successivo GITE FUORI ROMA / Siena e il Villaggio di Natale