Antidiabete come dimagranti, Ema: “Stop uso off label”

(Adnkronos) –
I farmaci antidiabete dimagranti, agonisti del recettore Glp-1, "hanno fatto notizia negli ultimi 2 anni" e in molti avranno "sentito parlare di loro. Quelli più carenti nell'Ue sono Ozempic, Saxenda, Trulicity, Victoza e questi medicinali sono ovunque, dalle discussioni online sui social media alle dichiarazioni pubbliche delle celebrità, e stanno diventando parte della cultura popolare, quindi sentiamo molto rumore. Ma non possiamo ignorare che c'è anche un aumento dell'uso off-label da parte di persone che non soffrono di diabete o obesità e che vedono gli agonisti del Glp-1 come un possibile farmaco dei miracoli per la perdita di peso". Questo uso off-label "deve finire". E' il monito di Emer Cooke, direttore esecutivo dell'Agenzia europea del farmaco Ema. "In quanto ente regolatorio dei medicinali – ha spiegato oggi durante un briefing con la stampa – abbiamo un ruolo da svolgere nella gestione delle carenze ed è per questo che abbiamo fornito raccomandazioni a livello europeo per tutti gli attori coinvolti, per garantire che si conservare questi medicinali per coloro che ne hanno più bisogno".  "La domanda costantemente elevata" dei farmaci antidiabete dimagranti agonisti del recettore Glp-1 "ha attirato anche attività criminali, aumentando il rischio che prodotti falsificati entrino nel mercato con gravi conseguenze per la salute pubblica", ha aggiunto l'Ema. Per i farmaci di questa famiglia dal 2022 si è registrata un'impennata della domanda. Questo boom di richieste, insieme ad altre problematiche come i limiti della capacità produttiva, hanno portato a carenze in tutta l'Ue (e non solo). "L'Ema e la rete di enti regolatori dell'Ue – si legge in una nota – stanno monitorando da vicino la situazione e intraprendendo diverse azioni dal 2022". Le raccomandazioni del gruppo Mssg segnano "la fase successiva nella risposta coordinata alle attuali carenze".  —internazionale/[email protected] (Web Info)

Articoli correlati