Aosta, ragazza morta riconosciuta dai parenti: smentita individuazione responsabile

(Adnkronos) – E' stata riconosciuta la ragazza francese trovata morta in Val d'Aosta senza borsa né documenti. Fondamentale la collaborazione dei parenti arrivati in Italia dopo aver sentito la notizia del ritrovamento della 22enne uccisa e abbandonata nell'ex chiesetta diroccata sopra La Salle. Si tratta di un primo tassello per ricostruire il mistero di una morte che ha sconvolto la piccola comunità di Equilivaz, ma che però non ha portato al momento a individuare il responsabile dell'omicidio. Gli inquirenti, infatti, smentiscono eventuali posizioni al vaglio, così come l'identificazione di un ragazzo di cui si è parlato nelle ultime ore. Le indagini proseguono, quindi, con l'aiuto di filmati di telecamere nelle vicinanze e di testimoni che avrebbero notato la vittima in compagnia di un'altra persona. —[email protected] (Web Info)

Articoli correlati