Cantalupo (Isernia): cittadinanza onoraria ad Alessandro Di Ielsi

L’amministrazione comunale di Cantalupo nel Sannio (Isernia), con deliberazione di Consiglio n. 17 del 28 maggio scorso, ha conferito la “cittadinanza onoraria” al luogotenente c.s. dott. Alessandro Di Ielsi, già comandante della locale stazione carabinieri dal 1° settembre 2005 al 22 settembre 2019.

Alessandro Di Ielsi

Un riconoscimento per esprimere la gratitudine e l’apprezzamento per l’impegno professionale e civile profuso al servizio della comunità cantalupese nei suoi 14 anni di attività, per l’affermazione e la profusione dei principi di legalità e giustizia a salvaguardia della sicurezza pubblica e del rispetto delle leggi e delle istituzioni.

«Il conferimento della cittadinanza onoraria rappresenta un segno di ideale appartenenza ad una comunità – spiega il sindaco Achille Caranci – il sentimento di fiducia che i cittadini ripongono nell’Arma dei Carabinieri, incarnazione dei valori di virtù con la peculiare tendenza dei militari a farsi carico delle esigenze delle popolazioni, è il fondamento di questo pubblico riconoscimento nei confronti del luogotenente C.S. Alessandro Di Ielsi, il quale durante i suoi quattordici anni trascorsi a servizio della nostra comunità ha saputo brillantemente coniugare il sentimento di umanità e vicinanza ai cittadini in difficoltà alla determinazione necessaria per garantire il rispetto dell’ordine pubblico infondendo nella cittadinanza tutta un generale senso di sicurezza. Il luogotenente Di Ielsi, persona di notevole spessore umano e culturale, nel corso della sua carriera è stato insignito di innumerevoli riconoscimenti sia per le indubbie capacità investigative che per il conseguimento di titoli accademici e di alta professionalità, che oggi lo pongono a diretta collaborazione con il signor Procuratore della Repubblica di Isernia dott. Carlo Fucci, nel delicato ruolo di responsabile della Sezione di Polizia Giudiziaria Carabinieri. Negli anni trascorsi presso la nostra comunità, da cittadino di Cantalupo nel Sannio, si è sempre più consolidato un legame affettivo oltre che professionale, che ha rappresentato un punto riferimento per la cittadinanza ma anche e soprattutto per l’Amministrazione comunale». Di Ielsi in questi anni di servizio nell’Arma, ha dato prova di grande coraggio e fiuto investigativo, conducendo indagini complesse e anche delicate portando a termine brillanti operazioni. Per questi meriti gli sono state conferite numerose medaglie sia d’oro che d’argento e bronzo dal Comando dell’Arma dei Carabinieri e non solo; nel 2008 con decreto del Presidente della Repubblica gli è stata conferita l’onorificenza di “Cavaliere della Repubblica Italiana” seguita nel 2014 da quella di “Ufficiale della Repubblica Italiana”, e dalla “Medaglia Mauriziana” al merito di 10 lustri di carriera militare.

«E’ un onore per me ricevere la cittadinanza onoraria di Cantalupo nel Sannio dove ho trascorso quasi tre lustri di servizio guidando la locale Stazione Carabinieri – ha dichiarato commosso Di Ielsi – da oggi mi sentirò anche parte di una comunità che in questi anni ho avuto modo di conoscere e apprezzare per l’ospitalità e la laboriosità. Ringrazio il sindaco e l’intero Consiglio comunale per l’onorificenza ricevuta che va a rafforzare sentimenti di affetto e stima verso i miei nuovi concittadini».

E’ senza dubbio un riconoscimento meritato per il luogotenente Di Ielsi per la competenza, l’abnegazione e la passione con cui ha servito la comunità cantalupese negli anni in cui ha guidato la locale Stazione dei Carabinieri.

(E.C.)

Precedente 'Nduccio torna a Roma Successivo Anziani, non solo vittime del Covid ma protagonisti del futuro