Caserta, uccisa “per gioco” con un colpo di fucile: arrestato un 25enne

(Adnkronos) – Un 25enne agli arresti domiciliari in seguito alla morte di Francesca Compagnone, deceduta per un colpo di fucile sparato durante un tragico gioco. I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Capua (Caserta) hanno dato esecuzione all'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Napoli, nei confronti di C.V., di origini moldave e residente a Riardo, ritenuto responsabile di omicidio aggravato avvenuto il 27 ottobre 2022 a Riardo.  In quella circostanza, la 28enne vittima all'interno della propria abitazione venne colpita mortalmente al volto da un proiettile esploso dal fucile imbracciato dal 25enne. Il destinatario del provvedimento è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. —[email protected] (Web Info)

Articoli correlati