Caso Scurati, l’Ad Rai Sergio: “Bortone doveva essere licenziata, l’11 giugno valuteremo”

(Adnkronos) – "Serena Bortone doveva essere licenziata per quello che ha fatto e non è stata licenziata, non è stata punita. L'11 di questo mese rappresenterà le sue tesi e poi valuteremo. In nessuna azienda sarebbe consentito di scrivere delle cose contro l'azienda per la quale si lavora. Lei questo ha fatto e non è stata punita". Così l'Ad della Rai, Roberto Sergio, intervistato da Salvatore Merlo, nel corso della Festa dell'Innovazione 2024 organizzata da 'Il Foglio' torna sul caso del monologo dello scrittore Antonio Scurati 'censurato' in Rai. "Credo che alcune persone abbiano una straordinaria capacità di ribaltare la verità e di diventare vittime nello stesso tempo e poi eroi del Paese e del sistema. Ho mandato un whatsapp a Serena Bortone dove la invitavo a mandare in onda il monologo di Scurati. Nessuno avrebbe impedito quel monologo. Nella scaletta del programma c'era scritto, inoltre, 'ospite a titolo gratuito'". E sul futuro del programma 'Chesarà…' e di Serena Bortone in Rai, Sergio ha annunciato: "I palinsesti verranno presentati al vertice aziendale il venerdì della prossima settimana. Ad oggi nessuno di noi è a conoscenza di quello che ci porteranno i direttori di genere".   —[email protected] (Web Info)

Articoli correlati