LAURA BIAGIOTTI



Nomi celebri

Abbiamo “ricostruito” le biografie di una cinquantina di persone, con origini molisane, che vantano un’ampia e riconosciuta notorietà.
Un elenco, per un territorio ancora sconosciuto qual è il Molise, che risulta importante per rispondere alla classica domanda: “Quali sono i molisani famosi?”.
Si tratta per lo più di personaggi che sono nati e si sono affermati professionalmente al di fuori della propria terra d’origine. Ma con il Molise, il più delle volte, mantengono un rapporto saldo, per quanto poco enfatizzato.


gallery/07_Nomi_celebri/Biagiotti_Laura_borsa.jpg

Laura Biagiotti, classe 1943, è nata a Roma, sotto il segno del Leone, da famiglia molisana. E’ uno dei più grandi nomi della moda italiana. E’ conosciuta e apprezzata soprattutto per la sua moda in cashmere. Il prestigioso “New York Times” la definisce “The queen of cashmere” per la passione verso questo filato, usato fin dalla prima collezione.
Nel 1988, a Pechino, 30 modelle cinesi presentano le più significative creazioni della carriera della stilista, 125 abiti incentrati su cashmere e seta.
Nel 1992, a New York, riceve il premio “Donna dell’anno” per il contributo all’immagine del “made in Italy” nel mondo. Il 5 febbraio 1995 partecipa ad una sfilata-spettacolo al Cremlino, a Mosca.
Nel 1995 è insignita dell’onorificenza di cavaliere del lavoro dal Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro.
Nel novembre 1997 sfila al Cairo, in Egitto, in una serata benefica per raccogliere fondi a favore della Croce rossa egiziana. Madrina Madame Moubarak, moglie del presidente egiziano.
Dal 1980 vive e lavora nella campagna romana, nel comune di Guidonia Montecelio, in un castello dell’XI secolo, riportato all’antico splendore dopo anni di restauro, assieme al marito Gianni Cigna, prematuramente scomparso nell’agosto 1996.
Nell’ottobre 1991 ha presentato alla stampa il progetto del “Marco Simone golf club”: nei 150 ettari attorno al castello ha realizzato un percorso di 36 buche che nel 1994 ha ospitato il 51° Open d’Italia. Per onorare la memoria del marito Gianni Cigna, Laura Biagiotti con le figlie di Gianni, ha costituito nel 1997 la Fondazione Biagiotti Cigna che ha ricevuto in donazione la raccolta di 170 opere di Giacomo Balla.
La Balmoda rappresenta il nucleo più importante della collezione privata che Laura Biagiotti e Gianni Cigna hanno acquisito nel tempo da Elica e Luce Balla, le figlie del pittore. Presente anche nel mondo della profumeria. Ha infatti creato tre fragranze di grande successo: Emotion, Roma e Tempore. Per il lancio del profumo Emotion, nel 2001, in linea con il suo stile stravagante-chic, Laura Biagiotti ha optato per un cocktail mattutino a base di cibi biologici. Tra i presenti, Nancy Brilli, Barbara D’Urso, Gabriel Garko, Luca Manfredi.

(Giampiero Castellotti)

© Forche Caudine – Vietata la riproduzione
 
Precedente IGNAZIO VISCO Successivo ALDO BISCARDI