FABRIZIO CICCHITTO



Nomi celebri

Abbiamo “ricostruito” le biografie di una cinquantina di persone, con origini molisane, che vantano un’ampia e riconosciuta notorietà.
Un elenco, per un territorio ancora sconosciuto qual è il Molise, che risulta importante per rispondere alla classica domanda: “Quali sono i molisani famosi?”.
Si tratta per lo più di personaggi che sono nati e si sono affermati professionalmente al di fuori della propria terra d’origine. Ma con il Molise, il più delle volte, mantengono un rapporto saldo, per quanto poco enfatizzato.


FABRIZIO CICCHITTO

gallery/07_Nomi_celebri/Cicchitto_Fabrizio.jpg

Fabrizio Cicchitto è nato a Roma il 26 ottobre 1940 da famiglia molisana originaria di Montagano (Campobasso).
Consegue la maturità classica al liceo “Dante Alighieri”. Si laurea in giurisprudenza all’università “La Sapienza” e successivamente si specializza in studi economici.
Dopo un breve periodo nell’ufficio studi della Cgil, negli anni settanta diventa segretario della Fgsi, Federazione Giovanile Socialista Italiana e membro del Psi nella corrente di sinistra dei lombardiani
Nel 1976, a 36 anni, diventa parlamentare socialista, confermato nelle elezioni del 1979.
Con la pubblicazione degli elenchi della loggia massonica P2 del maestro Licio Gelli, emerge anche l’iscrizione di Cicchitto (fascicolo n. 945, tessera 2232, data di iniziazione 12 dicembre 1980). Inizialmente viene estromesso dal Psi, ma poi, nel 1987, riammesso da Bettino Craxi. Nel 1992 viene eletto senatore e nel gennaio 1994 diventa capogruppo socialista al Senato.
A seguito della stagione di Mani Pulite e dei guai interni al Psi (segretario Ottaviano del Turco nel 1994, alleato perdente con Achille Occhetto contro Silvio Berlusconi), Cicchitto fonda nel 1994 il Partito socialista riformista (Psr) insieme ad Enrico Manca, aderendo poi al Partito Socialista-Socialdemocrazia di Gianni De Michelis. Dal 1998 è editorialista de “Il Giornale”.
Nel 1999 Cicchitto abbandona i socialisti e aderisce insieme a Margherita Boniver a Forza Italia, introdotto da Gianni De Michelis. Nel luglio 1999 diviene membro del Comitato di presidenza di Forza Italia e responsabile del Dipartimento nazionale Lavoro e relazioni sindacali.
Dal 2001 riapproda in Parlamento con il centrodestra (con la lista “Abolizione scorporo nel collegio di Corsico”). E’ vice presidente del gruppo parlamentare alla Camera e vice coordinatore del partito.
Alle elezioni del 2006 è eletto con Forza Italia nella circoscrizione Lazio 1. In questo periodo fa parte della Commissione parlamentare sull’attività spionistica dei paesi comunisti in Italia, denominata Mitrokhin, e del Capaco, inoltre è competente della Commissione parlamentare sui fatti del G8 di Genova.
Quindi approda nel Pdl (2008-2011), sempre eletto nella circoscrizione Lazio 1. Diventa capogruppo del Pdl alla Camera.
Cicchitto è sposato e ha una figlia, avuta da una precedente convivenza con Marta Ajò.

(Giampiero Castellotti)

© Forche Caudine – Vietata la riproduzione
 
Precedente SERGIO CASTELLITTO Successivo EDDIE LANG