ALDO MASCIOTTA



Altri protagonisti

Oltre ai “nomi più celebri” (raccolti nella sezione precedente), esistono tantissime persone d’origine molisana che si sono fatte onore nel proprio ambito. A loro abbiamo pensato (e intendiamo onorare), dando vita a questa sezione.
Essendo, però, davvero numerose le persone d’origine molisana sparse per il mondo, risulta difficile comporre una galleria sintetica di “protagonisti”.
L’elenco, pertanto, diviso nelle sottovoci “Italia” ed “Estero”, vuole essere puramente esemplificativo, ovviamente aperto ad ulteriori segnalazioni.


ALDO MASCIOTTA

gallery/08_Altri_protagonisti/Masciotta_Aldo.jpg

Aldo Masciotta, nato a Casacalenda (Campobasso) il 14 agosto 1909  e deceduto a Torino il 24 aprile 1996, è stato uno schermidore italiano, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Berlino 1936.
Nato da famiglia agiata molisana, dopo le scuole elementari nel borgo natio, ha frequentato il liceo presso il Collegio Militare di Roma dove s’è sviluppata in lui la passione per la scherma.
Ha frequentato l’università prima a Firenze e poi a Napoli, dove ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia a pieni voti. Si è trasferito quindi a Torino per acquisire l’abilitazione all’esercizio professionale, divenendo specialista in ostetricia e ginecologia e docente universitario di medicina interna e del lavoro. A Torino si è stabilito per il resto della sua vita.
Appassionato di scherma, dal 1934 al 1948 è stato per 64 volte componente della squadra nazionale italiana, prendendo parte a cinque campionati europei e vincendo un titolo continentale nella sciabola. Tra gli altri piazzamenti: un secondo posto nella gara a squadre, un quarto e un sesto posto individuali.
Ha vinto nel 1934 il concorso individuale ai campionati mondiali universitari di Torino, nel 1935 il torneo internazionale di Roma, alle Olimpiadi di Berlino del 1936 ha conquistato l’argento a squadre fino alla medaglia d’oro a squadre e l’argento individuale ai campionati mondiali a Piestiany (Slovacchia) del 1938, nonché, nello stesso anno, il torneo internazionale di Innsbruck (Austria).
Durante la Seconda guerra mondiale è stato ufficiale medico sul fronte italo-francese, dove è stato decorato con la medaglia di bronzo al valor militare.
Nel 1946 ha vinto il titolo italiano individuale.
Abbandonato l’agonismo, dal 1957 al 1968 è stato presidente del Club di Scherma di Torino: negli undici anni della sua presidenza, il sodalizio torinese ha conquistato ben dieci titoli italiani di società. Ha ricevuto, inoltre, la “Medaglia d’oro al valore atletico” e la “Stella d’oro al merito sportivo”.
E’ sepolto nel paese natale di Casacalenda. Sulla tomba un semplice epitaffio: “Aldo Masciotta – Olimpionico – 1909-1996”.

(Giampiero Castellotti)

© Forche Caudine – Vietata la riproduzione

 
Precedente GIULIO MACERATINI Successivo CARLO MASSULLO