Chiara Colledanchise, artista molisana

La giovane artista di Campobasso, Chiara Colledanchise, ha donato al giovane sindaco di Biccari, Gianfilippo Mignogna, un modellino che riproduce il borgo di Biccari, piccolo centro della provincia di Foggia che non smette di incantare e conquistare i suoi visitatori.

E’ quanto scrive Foggia Reporter, che dedica un pezzo alla donazione.

“Il sindaco di Biccari è l’esempio di come un piccolo borgo può rinascere sfruttando le piccole cose che ha, se tutti i nostri i borghi avessero delle persone così con tante idee ci sarebbero tanti turisti e avremmo di conseguenza un potenziale molto più alto”. Queste le parole di Chiara al giornale on-line.

modellino biccari
Borgo di Biccari in miniatura realizzato con il fimo

“La giovane artista molisana ama riprodurre con il fimo persone, animali e luoghi. La sua è una passione che si porta dietro da quando era piccola, l’amore per l’arte in tutte le sue forme, dal disegno alla creazione manuale e artigianale di piccoli modellini, colora le giornata di Chiara. Per vedere tutte le sue opere vi consigliamo di visitare la sua pagina Facebook Chiarart e quella Instagram @chiarart_creazioni – scrive il giornale.

Ed a proposito di Biccari, è notizia di questi giorni la nascita del mercato Slow Food, dove si vende olio, vino, zafferano, formaggi di capra, miele, infusi, marmellate, prodotti ortofrutticoli freschi e trasformati, pasta fresca e secca, farina, lavanda e tartufi.

I produttori, sono una quindicina e provengono non soltanto da Biccari, ma anche dalle terre vicine. Il 70 per cento di loro ha meno di 40 anni.

«Lo spopolamento delle aree interne è un problema comune a molte aree montane, e i borghi dei Monti Dauni sono particolarmente isolati rispetto ai centri urbani» commenta Luca D’Andrea, fiduciario della Condotta Slow Food di Foggia.

Precedente Il Molise su "The Guardian" Successivo Vaccinati con Sputnik, niente Green Pass: interrogazione del senatore molisano Ortis