Democrazie sotto stress

Quello della democrazia è un tema ancora molto fragile, a maggior ragione oggi quando gli equilibri del mondo sono stati messi a dura prova dalla Pandemia da Covid-19 e, nell’ultimo mese, dal conflitto russo-ucraino. Per comprendere al meglio le tensioni prodotte sulle democrazie occidentali dalla crisi pandemica e dai cambiamenti politici da essa accelerati, giovedì 7 aprile alle ore 18:00 al teatro Manzoni a via Monte Zebio 14 a Roma Sergio Fabbrini, Professore ordinario di Scienza Politica e Relazioni Internazionali e Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche alla Luiss Guido Carli, nell’ambito della rassegna “Scrittori in Scena” presenta il suo libro “DEMOCRAZIE SOTTO STRESS. Europa, Italia, America” edito dal Sole 24 Ore e la cui prefazione è a firma di Paolo Gentiloni, Commissario europeo per gli Affari economici e monetari. Ne discuteranno con l’autore Alberto Orioli, vicedirettore del Sole 24 Ore, Marta Dassù, direttrice di Aspenia – Aspen Institute ed Enrico Letta, Segretario del PD.

Il volume, disponibile in libreria a € 16,90, raccoglie gli editoriali domenicali di Sergio Fabbrini pubblicati su Il Sole 24 Ore dall’agosto del 2020 al gennaio del 2022 – “un appuntamento fisso, come dichiara Gentiloni nella prefazione, per chiunque sia interessato a capire i cambiamenti in corso nel mondo e le sfide a cui sono chiamate l’Europa e l’Italia” – e propone una serie di analisi e riflessioni da cui emerge come le democrazie occidentali, sottoposte a stress test, abbiano dimostrato la loro resilienza ma anche la loro fragilità.

Nel volume si parte dal test che l’Unione europea ha dovuto affrontare di fronte alla crisi pandemica, tra divisioni tra gli stati membri, sfide e pressioni esterne, per poi passare all’Italia, ricostruendo le ragioni che hanno condotto alla crisi del governo Conte I e alla nascita del governo Draghi che ha recuperato i ritardi della campagna vaccinale e della preparazione del Pnrr, ma non ha risolto i problemi strutturali di istituzioni pubbliche inefficienti, di un’élite politica faziosa e di una rappresentanza economica e sociale particolaristica. Infine viene descritto e analizzato il funzionamento della democrazia americana nelle condizioni di una crisi sanitaria e costituzionale senza precedenti.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti e la prenotazione è obbligatoria allo 063223634 – 3278959298 – [email protected]

L’incontro avverrà nel rispetto delle norme anti-covid.

Precedente La Rai, con duemila giornalisti, pagherà Damilano? Successivo La tv e il decadimento culturale