Dichiarazione di Schuman: sono passati 70 anni

Il 9 maggio di 70 anni fa, con la dichiarazione di Schuman, è stato segnato l’avvio di un processo rivoluzionario, destinato ad incidere profondamente nella storia dell’umanità: il primo processo democratico di unificazione di Stati sovrani.

Stati che si erano combattuti ferocemente fino a pochi anni prima sceglievano di unirsi perché consapevoli di dover costruire insieme una comunità di destino, rendendo “non solo impensabile, ma materialmente impossibile” la guerra sul continente europeo. Si trattava del “primo nucleo concreto di una Federazione europea indispensabile al mantenimento della pace”.

Settanta anni dopo l’Europa celebra questo anniversario minacciata da un pericolo diverso, la cui drammaticità ne mette a rischio la coesione e ne evidenzia tutte le contraddizioni. Riusciranno gli Stati, insieme alle istituzioni europee, spinti dalla necessità di dover affrontare uniti la sfida della pandemia, a fare della crisi, come nel 1950, un’opportunità di crescita, rilanciando il cammino federale? Capiranno che è arrivato il momento di costruire una vera condivisione della sovranità a livello europeo centrata sui valori comuni, per diventare una vera comunità di destino?

Tra le principali iniziative per onorare questa ricorrenza in Italia, sabato 9 maggio, dalle 14.30 alle 16.30, il Movimento Federalista Europeo, insieme al Movimento europeo Italia, all’Aiccre e alla Gioventù Federalista Europea ne parlano con: Sandro Gozi (Presidente dell’Unione dei Federalisti Europei, Parlamentare europeo), Stefano Bonaccini (Presidente Aiccre e Presidente Regione Emilia-Romagna), Brando Benifei (Gruppo Spinelli, Parlamento europeo), Tommaso Nannicini (Senato della Repubblica, Intergruppo federalista), Bruno Tabacci (Camera dei Deputati, Intergruppo Federalista), Antonio Misiani (Viceministro all’Economia), Debora Serracchiani (Camera dei Deputati) (tbc), Domenec Devesa (Gruppo Spinelli, Parlamento europeo), Daniela Rondinelli (Parlamento europeo), Monica Frassoni (Verdi Europei), Giuseppe Gallo (Presidente Fondazione Tarantelli)

L’incontro si potrà seguire in diretta Facebook dalla pagina del Movimento Federalista Europeo (MFE).

Sito Web: www.mfe.it

Facebook: www.facebook/MovimentoFederalistaEuropeo

Twitter: twitter.com/movfedeuropeo



Precedente L'Sos dei commercianti di Isernia Successivo Maggio e il Covid-19: una lettera di Maria Fida Moro