Duronia saluta Padre Germano che torna in Bangladesh

In occasione della giornata del ringraziamento la comunità di Duronia ha voluto esprimere il suo grazie a Padre Antonio Germano che dopo un periodo in Italia, tra qualche giorno tornerà alla sua missione in Bangladesh.

Padre Antonio, originario di Duronia, oggi 7 novembre durante la celebrazione domenicale ha salutato la sua comunità, la sua grande famiglia, come lui stesso l’ha definita durante l’omelia, prima
di tornare tra la sua gente e dove continuerà a portare avanti la missione che il Signore gli ha affidato.

Il messaggio che ha voluto lasciare alla “sua grande famiglia” è legato proprio alla liturgia della parola, il dono della condivisione.

“Come le vedove del Primo libro dei Re e del Vangelo di Matteo,
ha detto commosso Padre Antonio io non ho niente, qui non ho una casa, non ho terreni, non ho una famiglia, ma ogni volta che vengo trovo una casa, trovo una famiglia”. Un grande messaggio quello del missionario che evidenzia il senso di fraternità e dell’amore verso l’altro. Lo stesso amore e la stessa condivisione che da tanti anni lui ha verso la gente della sua missione e per cui si adopera ogni giorno.
Congedandosi, ha chiesto una preghiera affinché possa riuscire a realizzare un sogno, quello di vedere compiuto il Duronia Project, ossia la casa per le suore della Congregazione di Madre Teresa
di Calcutta, su un terreno comprato grazie alla generosità del duroniese emigrato in America, Joe Berardo.

Un arrivederci a presto da parte dell’intera comunità di Duronia è stato espresso dal parroco don Gino D’Ovidio, affidando al Signore Padre Antonio e la sua missione.

Padre Antonio Germano e don Gino D’Ovidio
Precedente Approvato decreto sul diritto d'autore Successivo “In zona rossa e oltre”, il libro del molisano Antonio Crecchia