Fiorello scherza con l’ad Rai: “Bortone legata in viale Mazzini, si possono tirare freccette”

(Adnkronos) – “Aleggia un po’ di tristezza, è stata veramente una bella avventura, surreale”. Queste le parole di Fiorello durante il mattin show in occasione della penultima puntata di questa seconda edizione di VivaRai2!. Si commenta quindi la rassegna stampa con la solita ironia del conduttore, in compagnia di Biggio, Casciari e tutto il cast. Ospite della puntata: Arisa. Fiorello inizia la mattinata con un saluto all’ad Rai Roberto Sergio, presente oggi al glass: "Vogliamo salutare l’ad Rai, Roberto Sergio, che è qui con noi dopo aver punito la Bortone. Se passate da Viale Mazzini la Bortone è legata alla gamba destra posteriore del cavallo. Alcuni che lavorano lì possono tirare freccette. È già apparsa l’aureola su Serena”, scherza giocosamente lo showman.  Le indagini sul presidente della Regione Liguria continuano ad essere grande argomento di discussione: “Toti, ‘Tangenti? No, governavo’. Si sta allargando l’inchiesta e stanno venendo fuori delle intercettazioni telefoniche che stanno lasciando tutti basiti – commenta Fiorello per poi girarsi verso il pubblico e chiedere ai presenti di mostrare la loro miglior espressione ‘basita’ – Indagati, ma solo perché informati sui fatti, due delfini e una pezzogna dell’acquario di Genova. Sempre Toti ha detto ‘Fondi europei, il Sud fa troppa fatica. Diamoli alle regioni capaci di spenderli’. La Sicilia ringrazia con le arance. Che dispiacere sentire queste cose…”, aggiunge il conduttore con rammarico.  Il discorso si sposta poi su una delle recenti intercettazioni: “Ecco un estratto dalle intercettazioni di Toti ai fratelli Bulldozer, ‘Tu e tuo fratello siete due bulldozer, fammi dare un po’ di voti a Ilaria Cavo’. Chissà come convincevano a far dare i soldi alle persone, ora li invito al diciottesimo di Angelica” – facendo riferimento all’immagine dei due uomini. Ma la satira politica non finisce qua: “Sapere cos’è il Premierato? Quando viene rinnovata la carica del Premier. Meloni sul referendum: ‘sì o no come nel ‘46’, dice la Premier. Tra l’altro ha detto che i poteri del Presidente della Repubblica non verranno ridotti, ma io so per certo che il posto auto di Mattarella già non c’è più! – scherza prontamente Fiorello – La risposta della Schlein: ‘Noi in piazza’, ‘sta cosa non ce piace. – aggiunge lo showman – La Cortellesi è pronta per iniziare il suo nuovo film ‘C’è ancora Meloni’”, chiude ironicamente il conduttore riferendosi all’anno in cui è ambientato il film da record di Paola Cortellesi “C’è ancora domani”. —[email protected] (Web Info)

Articoli correlati