Joselu, il Real trova il bomber: l’eroe improbabile di Ancelotti

(Adnkronos) –
José Luís Sanmartín Mato. Per tutti, Joselu. E' lui, centravanti di 34 anni, l'eroe del Real Madrid nella Champions League 2023-2024. L'attaccante di scorta firma una doppietta incredibile in 5 minuti e ribalta la semifinale contro il Bayern Monaco: 2-1 per la squadra di Carlo Ancelotti e blancos in finale, un'altra volta. Joselu vive 'la notte' della vita dopo una carriera da comprimario con la valigia in mano. L'attaccante nato a Stoccarda e transitato nel Real Madrid a 21 anni, con una presenza e un gol nella Liga 2011-2012, cerca gloria tra Germania e Inghilterra. Gioca nell'Hoffenheim, nell'Eintracht, nell'Hannover. Poi nello Stoke e nel Newcastle. Nel 2019 rientra in Spagna per indossare la maglia dell'Alaves e poi dell'Espanyol. Il lungagnone si conferma ottimo centravanti d'area di rigore, tra il 2019 e il 2023 segna oltre 50 gol in campionato. Bastano e avanzano per meritarsi la chiamata del Real Madrid, che cerca una punta di scorta in grado di accomodarsi in panchina senza bofonchiare e capace di entrare per dare riposo ai big dell'attacco. Joselu segna 16 gol tra le varie competizioni: raramente incanta, sbaglia molte occasioni e si ritrova a chiedere scusa più di una volta al pubblico del Bernabeu. In Champions si toglie lo sfizio di segnare 3 gol prima dell'indimenticabile 8 maggio. Nessuno avrebbe pensato che proprio Joselu, panchinaro doc, avrebbe deciso la gara finora più importante dell'anno. "Non avrei mai sognato una notte così. Se parlassi con il cuore, ora mi esploderebbe. Mi sono fatto trovare al posto giusto al momento giusto, ho segnato due gol importanti e ora sono in finale", dice il bomber. Appuntamento ora in finale, per chiudere l'annata. Magari con un altro gol. —[email protected] (Web Info)

Articoli correlati