Lam’Arte: a Frosolone (Isernia) dal 6 all’8 agosto

A Frosolone, paese Bandiera Arancione, uno dei Borghi più belli d’Italia e dove da sempre si lavorano il ferro e l’acciaio, tramandando quest’arte di padre in figlio, sulla scia della Mostra Mercato dei Coltelli e delle Forbici, nasce Lam’Arte 2021.

L’edizione 2021 si terrà il 6, 7 e 8 agosto con la Mostra Mercato del Coltello d’Arte, da Caccia e Outdoor e degli accessori venatori per il tempo libero.

Il progetto quest’anno, oltre alle finalità di mostrare l’arte della forgiatura ed esporre pezzi preziosi di artigianato dei ferri taglienti, si unisce al mondo venatorio, per aver individuato nei cacciatori una delle categorie più appassionate al mondo delle lame.

Una tre giorni, quella di Lam’Arte, che si svolgerà nel cuore del borgo di Frosolone dove per l’occasione saranno tanti gli espositori che arriveranno da tutta Italia.

Il progetto prevede tre aree tematiche. ‘L’Isola delle Lame’, che avrà sede nei saloni d’ingresso dell’edificio scolastico dove gli artigiani coltellinai esporranno le loro opere, mentre al centro dei due saloni saranno istallate delle vetrine in legno dove saranno in mostra coltelli da caccia storici prestati dal Museo dei Ferri Taglienti. Non solo lame, ma anche prodotti tipici del territorio, che saranno in esposizione nell’ Isola del Gusto, che avrà la sua location nell’atrio del Municipio e lungo Corso Garibaldi, dove sarà possibile trovare eccellenze enogastronomiche molisane, dal vino alla birra, dai formaggi al tartufo fino al miele, ai salumi e tanto altro.

L’evento, organizzato dal Comune di Frosolone in collaborazione con E.P.I.C.A. (Esposizione Permanente Internazionale del Coltello d’Arte) e con il patrocinio della Regione Molise e la collaborazione della ProLoco Frosolone, prenderà il via venerdì 6 agosto alle ore 18.00 con il taglio del nastro, l’apertura degli stand e il convegno sul tema “Biodiversità e Tutela ambientale” a cura di Cacciatrici Federcaccia presso la sala convegni di EPICA.

Sabato 7 agosto, alle ore 9.00, per gli espositori è prevista una passeggiata per il borgo tra storia, cultura e tradizioni a cura dell’avvocato Giuseppe Prioletta. Alle ore 11.00 appuntamento con il “Memorial Francesco Fraraccio – Maestro di forgia” e lectio magistralis sulla “Metallurgia nell’alto Medioevo” a cura dell’archeologo Glauco Angeletti. A seguire “Cicli di Tempra e Performances dei nuovi acciai inox e seminossidabili” in video conferenza con il dottor Vincenzo Goffredo titolare di New KSteel s.r.l. Alle 16.30, presso la sala convegni di E.P.I.C.A., incontro sul tema “Caccia in Sicurezza” a cura di Cacciatrici Federcaccia. Il mondo venatorio, infatti, sorprendentemente, coinvolge anche tantissime donne cacciatrici, riunite in proprie associazioni. Alle 17.30 appuntamento con la Forgiatura dell’acciaio damasco a opera del Maestro Dario Quartini di Brescia, che realizzerà una preziosa lama di un pugnale da caccia partendo da una catena di moto. A seguire, per rendere omaggio al Maestro di forgia Francesco Fraraccio, ci sarà l’esibizione di Erika Petti quartet con “A caccia di nuove sonorità”.

Domenica 8 agosto alle 8.30 gli espositori saranno accompagnati dalla guida G.A.E. Michele Permanente in una escursione nella faggeta della Grisciata. Alle ore 17.00 in programma il convegno sul tema “Donna natural – mente cacciatrice” a cura di Cacciatrici Federcaccia.

Gli stand degli espositori rimarranno aperti dalle 16.00 alle 23.00.
Lam’Arte, con la presenza dei maestri di forgiatura locale e con espositori che arriveranno anche da tutta Italia, vuole porre l’attenzione su un artigianato che ha radici ben salde a Frosolone che è quello dei ferri taglienti, ma pone anche lo sguardo al mondo venatorio.

Per informazioni Mimmo Fraraccio EPICA 337918294

Precedente San Pietro Avellana (Isernia): l'8 agosto la Fiera del tartufo Successivo Gerardo Bruno, romanzo sulle Forche Caudine