Libri, “Figli del Toro” di Nicola Mastronardi

Annunciato ormai da un mese sui social, arriva al pubblico “Figli del Toro” il secondo romanzo storico di Nicola Mastronardi, autore del fortunato “Viteliú. Il nome della libertà”, long seller pubblicato nel 2012 e ancora ampiamente sulla cresta dell’onda.

Pubblicato da Volturnia Edizioni e prodotto da “Flavour of Italy Academy”, il romanzo sarà presentato nella “prima” ufficiale che avrà luogo a Guardiagrele (Chieti), in Abruzzo, domenica 1 dicembre, nell’ambito della rassegna “Leggere Pagine”.

Venti anni prima delle vicende raccontate in Viteliú, alcuni dei personaggi sono alle prese con lo scoppio della Guerra Sociale, la più violenta e sanguinosa mai combattuta sul suolo italiano nei tempi antichi, e con la nascita della Confederazione Italia, primo seme politico della nostra attuale nazione. Mentre la guerra imperversa, la vita familiare e affettiva di tutti i protagonisti viene travolta dal tremendo conflitto in un susseguirsi di avvenimenti epici, avvincenti ma anche dolorosi ed emozionanti. Le vicende si arrestano nell’estate del 90 a.C. quando gli Italici sembravano avere la meglio nei confronti della odiata Republica romana.

Il seguito lo si potrà leggere negli altri due libri in preparazione da parte di Mastronardi che completerà la Trilogia entro il 2022.

La storia antica dell’Appennino diviene dunque protagonista di una vicenda letteraria che promette di dare un forte contributo alla memoria e alla identità storica di interi territori.

Fra il primo dicembre e il 6 gennaio già sono 17 gli eventi programmati da Mastronardi per la presentazione di “Figli del Toro” atteso entusiasticamente dagli appassionati del genere.

Nicola Mastronardi, giornalista e scrittore, è nato nel 1959 nel cuore del Sannio settentrionale (Agnone, Molise), terra dei Pentri, dove vive. Per parte di madre è abruzzese di Avezzano (L’Aquila), terra dei Marsi.

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, già cultore di materie storiche dell’Università del Molise, è membro dell’Accademia dei Georgofili, per agli approfonditi studi sulla storia della Civiltà pastorale dell’Appennino italiano. Reporter storico del mensile Cavallo Magazine (1991 – 2010), per tredici anni è stato consulente e autore di Rai Uno per Linea Verde e La Vita in Diretta Estate, trasmissione per la quale ha curato e condotto la rubrica “Cammini d’Italia” nel 2017. Attualmente è autore di documentari di viaggio a cavallo nel mondo per Kilimangiaro (Rai Tre).

Il Calendario

(DICEMBRE – GENNAIO)

1 Dicembre – Guardiagrele, (Ch), Sala del Consiglio. Piazza san Francesco Ore 11.45. All’interno della Festa del Libro “Leggere Pagine”

3 Dicembre – Pescara, Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci, Str. Colle Marino, 73, Ore 09.30 (riservato agli studenti).

3 Dicembre – Chieti, Auditorium del Museo Universitario. Piazza Trento e Trieste , Ore 17.30.Consegna a Nicola Mastronardi del Premio”Gaio Asinio Pollione 2019″

4 Dicembre – Studi Rai Pescara – Diretta per “Buongiorno Regione”. Ore 07.00

4 Dicembre – L’Aquila, Palazzetto dei Nobili. Piazza Santa Margherita. Ore 17.30

6 Dicembre – Campobasso, Auditorium Ex Gil, Via Milano, ore 17.00

7 Dicembre – Luco dei Marsi, (Aq), Sala del Consiglio Comunale Viale Duca degli Abruzzi, 1 – Ore 18.00

13 Dicembre – Pescara, Auditorium Leonardo Petruzzi, Via delle Caserme, 24 – Ore 17.00

14 Dicembre – Tornareccio (Chieti), Istituto Comprensivo P. Borrelli. Ore 09.30

14 Dicembre – Avezzano, Auditorium Aia dei Musei, via Nuova, 33 – Ore 17.30

16 Dicembre – San Valentino (Pescara), Biblioteca Comunale, Ore 17.30

20 Dicembre – Ancona, Museo Archeologico Nazionale della Marche, Via Gabriele Ferretti, 6 – ore 21.00

21 Dicembre – Belmonte Piceno, (Fermo) Teatro Don Bosco

Ore 17.15 – Di seguito: Visita guidata al Museo archeologico.

Precedente L'esperienza del ricovero all'ospedale "San Giovanni"... Successivo Roma, “Babbo Letale” regala inquinamento