Libri, “L’infinita storia delle piccole cose” di Giuseppe Bianco

“L’ Infinita storia delle piccole cose”, il libro di Giuseppe Bianco edito da L’Erudita di Roma, continua il suo viaggio, prossimo incontro con i lettori presso la Biblioteca comunale di Bassiano, in provincia di Latina.

Parlerà con l’autore il direttore della Biblioteca, dottor Vincenzo Scozzarella.

Vincitrice della XIII edizione del Premio Internazionale Navarro a Sambuca di Sicilia (Palermo), e terza classificata al Premio Costa D’Amalfi, la raccolta di racconti di Giuseppe Bianco ci presenta undici personaggi che vagano tra la realtà, il sogno e il fantastico alla ricerca di un mondo più gratificante e giusto. Qualcuno potrebbe definirli dei vinti, schiacciati delle responsabilità e dai doveri a cui sono stati costretti, soppressi. Ma non lo sono: non si rassegnano e a chi li vuole macchine, cloni.

In un mondo che alza troppo spesso la voce per cose futili, che diventa talvolta stretto per i sogni e i desideri di tutti, c’è chi si mette in un angolino e ritrova il suo mondo, il suo essere, attraverso la scrittura che è un riparo da tutto il caos mondano.

La scrittura è il linguaggio di chi non sa parlare, o meglio, non vuol parlare a chi non ha voglia di ascoltare in un mondo che va di fretta, per cui lei rimane lì pronta a svegliare le emozioni dell’io di chi scrive, ma anche di chi vuol leggere per vivere una vita in più.

Undici racconti che hanno in ogni trama uno stesso protagonista: l’uomo e i suoi sogni, le sue speranze, le sue paure, a volte crudamente calati nella quotidianità, a volte in una dimensione onirico-fantastica, ma sempre pregni di una intensa umanità.

(R. Esposito)

Precedente Campobasso, il 16 novembre giornata interreligiosa Successivo Fondo "Cresci al Sud": cosa comprende