Lite con Gruber, Mentana: “Ci scusiamo, ma accusati di qualcosa che non è vero”

(Adnkronos) – "Ci scusiamo con tutti quelli che si possono essere sentiti toccati negativamente da questa polemica, che è nata però perché siamo stati accusati di qualcosa che non è vero". Così il direttore del tgLa7, Enrico Mentana, in chiusura dell'edizione delle 20, riferisce ai telespettatori – come annunciato in apertura di Tg – sullo scambio avuto con Lilli Gruber nato da uno 'sforamento' dei tempi del Tg che aveva ritardato l'inizio del programma 'Otto e mezzo'.  Mentana dopo aver letto la nota diffusa questa mattina dall'azienda, ribadisce di 'sottoscriverla" e precisa: "Ho letto ancora oggi da tante parti di "un quarto d'ora di sforamento. Il telegiornale non sfora mai più di 5 minuti – assicura – e anzi per quanto riguarda lunedì scorso è stato 5 minuti più del lunedì precedente, 2 minuti in più rispetto a quello ancora prima, 3 minuti in più rispetto al 15 aprile, e l'8 aprile addirittura è stato esattamente lo stesso tempo di durata e di conclusione del telegiornale". "E tutto, non c'è altro da aggiungere – conclude il direttore del TgLa7 – quindi non accusiamo nessuno, non vogliamo essere accusati, buon divertimento", chiosa. La risposta di Urbano Cairo è arrivata questa mattina. L'editore ha invitato tutti al rispetto reciproco e nei confronti dell'azienda, enfatizzando il valore della libertà di espressione e dell’autonomia responsabile dei conduttori e giornalisti, nonché dell'importanza del lavoro di squadra. —[email protected] (Web Info)

Articoli correlati