L’oasi Lipu di Casacalenda (Cb) diventa riserva “Bosco Casale”

Nasce la Riserva naturale regionale “Bosco Casale”, coronamento dell’oasi Lipu di Casacalenda (Campobasso). La nuova denominazione è frutto di un atto della Regione Molise. Un riconoscimento che intende premiare il lavoro svolto dalla Lipu nel venticinquesimo anniversario dell’inaugurazione della prima oasi naturalistica in Molise.

Lo splendido lembo comprende un bosco di 146 ettari gestito in collaborazione con il Comune di Casacalenda, proprietario dell’area. Con l’amministrazione comunale l’associazione prosegue le attività di educazione, sensibilizzazione ambientale, ecoturismo e conservazione, in un’ottica di sviluppo sostenibile.

“Si tratta di un ambito traguardo che testimonia la bontà del nostro impegno e l’ininterrotta dedizione a quest’area del Molise – è la dichiarazione di Carlo Meo, responsabile dell’oasi.

Il presidente della Lipu, Aldo Verner, evidenzia l’importante obiettivo strategico raggiunto “grazie alla collaborazione e alla sinergia tra la nostra associazione e gli enti locali”.

“Il bosco è il nostro legame con il passato e lo stargate verso il futuro, è il polmone del territorio e un complesso ecosistema dove moltissime forme di vita interagiscono da sempre – è il commento del sindaco di Casacalenda, Sabrina Lallitto.

“La Riserva Bosco Casale può e deve essere una delle chiavi di ripartenza del nostro territorio e dell’intera regione che sceglie la tutela dell’ambiente come punto di forza per le attività economiche e turistiche – conclude il primo cittadino.
 

Precedente Benevento, la VII edizione del premio Iside. Presente anche Leopapp Successivo Ex Ilva, doccia fredda per il Mezzogiorno