Ma la ministra De Micheli conosce il Molise?

La ministra emiliana Paola De Micheli ha espresso la volontà di connettere ogni italiano ad un treno ad alta velocità. Ha detto, nello specifico, che ogni connazionale non starà a più di un’ora dall’alta velocità.

Il ministro dei Trasporti esalta il piano denominato Italia Veloce, progetto da 200 miliardi di euro (in 15 anni, già finanziato per 130) inserito nel programma di Conte per la ripartenza.

“Mi ha fatto piacere constatare che, anticipando alla stampa il masterplan da presentare agli Stati generali dell’economia, il presidente del Consiglio abbia inserito fra i capitoli più significativi il piano ‘Italia Veloce’ sulle infrastrutture – ha dichiarato la ministra piacentina in un’intervista a la Repubblica

La De Micheli assicura che si investirà di più “nell’alta velocità”. Ha spiegato: “Vogliamo far sì che l’80 per cento degli italiani possa vivere a meno di un’ora da una stazione dell’alta velocità”.

A questo punto sorge una domanda: i tanti molisani che vivono nei paesi dell’entroterra, ma anche quelli che si trovano a Campobasso o a Isernia, dove si ritroveranno l’Alta Velocità in Molise, dal momento che da molti comuni ci vuole più di un’ora (se non più di due) per fuoriuscire dalla regione? Ma la ministra ha incluso un’attraversata nel Molise nei suoi faraonici piani?

Precedente Riflessioni sul piano Colao Successivo Cambiare passo rispetto al flop della politica in Molise