Regione Lazio: Marco Franchitti il candidato con il Molise nel cuore



Regione Lazio: Marco Franchitti il candidato con il Molise nel cuore

http://forchecaudine.com/gallery/00_Notizie/Franchitti.jpg

Padre di Filignano, madre di Scapoli. Quindi sangue molisano al cento per cento per Marco Franchitti, giornalista, promotore dell’associazione politica “Unità repubblicana”, candidato alla Regione Lazio con la Lista Nathan (è il numero uno), che appoggia il candidato sindaco Sergio Pirozzi.
Franchitti, nella sede di “Forche Caudine” ha incontrato i vertici dell’associazione. Conosce Castellotti e Di Nucci da quasi trent’anni.
Il candidato della Lista Nathan per anni ha operato nel settore comunicazione della Regione Lazio, con grande competenza e professionalità. Tra l’altro è stato responsabile del “Progetto Albania”, che ha permesso a numerose aziende laziali di attivare rapporti di cooperazione economica con il Paese delle aquile. Ha operato nel settore imprenditoriale anche con proprie realtà.
La Lista Nathan, che riunisce l’area liberal-repubblicana (gode del sostegno del Pli e di vasti settori repubblicani), s’ispira agli ideali di Ernesto Nathan, fervente repubblicano e mazziniano, illuminato sindaco di Roma dal 1907 al 1913 (in quel periodo fece costruire 150 asili, creò l’Atac, attivò l’energia elettrica pubblica e attivò il Piano regolatore del 1909). La sua affascinante storia è raccontata nel sito irepubblicani.com.
Ora la Lista Nathan, con candidati repubblicani e liberali, è presente alle elezioni regionali del Lazio e sostiene Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, come presidente della Regione.
Franchitti è molto legato al “suo” Molise, dove torna appena può, affascinato soprattutto dall’ambiente naturale. “A Filignano da anni promuovono un interessante evento che ha come protagoniste le mountain bike. Vengono persone da tutta Italia e rimangono senza parole per la bellezza delle nostre montagne – ricorda il candidato. Franchitti è però cosciente che la terra d’origine stia vivendo un momento molto critico. Come amico dell’associazione “Forche Caudine” ritiene quindi che sia necessario dare ulteriore impulso all’azione meritoria dell’associazione dei molisani a Roma creando una “massa critica” di intelligenze capaci di contribuire attivamente non solo a promuovere il territorio e le esperienze più virtuose, ma anche a concertare scelte con le istituzioni della stessa Regione d’origine.

Nella foto: Marco Franchitti con Gabriele Di Nucci e Giampiero Castellotti

<div class="

Precedente Due riconoscimenti per il Molise: transumanza (Frosolone) e olio (Venafro) Successivo La giovane Valentina De Paola (Lega) candidata per la Regione Lazio