Antonello Ciancio (LeU) ha incontrato i sostenitori



http://forchecaudine.com/gallery/00_Notizie/Ciancio.jpg

Da due legislature è consigliere presso il VII Municipio, una città nella città che copre un territorio molto ampio da piazzale Appio fino a Morena. L’architetto Antonello Ciancio, 58 anni, calabrese, sposato con Letizia Battista, molisana di Campobasso, è candidato al Senato all’Uninominale Roma 3 (dall’Appio-Latino fino al Torrino, compresa Magliana, Primavalle, Casalotti) con Liberi e Uguali.
Molto legato al Molise, dove non rinuncia ad andare almeno una volta al mese (anche per acquistare i caciocavalli a Frosolone), ha un grande seguito soprattutto nella zona di San Giovanni, dove vive, ma anche nelle scuole dell’intero Municipio, occupandosi principalmente dei temi dell’istruzione, della formazione e del sociale in genere.
Sabato proprio a San Giovanni, presso il teatro Golden di via Taranto, è stato protagonista di un incontro con i cittadini della zona, un evento particolarmente partecipato che ha visto la presenza – tra gli altri – di Roberto Speranza, candidato alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 con Liberi e Uguali.
“La politica è per me la forma più alta di impegno civile per la quale valga la pena di spendere le proprie energie – sentenzia Ciancio. E nel corso dell’incontro ha parlato soprattutto – da insegnante – di scuola, sostenendo l’autonomia del corpo docente e maggiori investimenti nell’edilizia scolastica. “L’istruzione pubblica e un’economia sostenibile sono il punto di partenza per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro da parte dei giovani, che oggi subiscono gravi penalizzazioni e difficoltà di accesso a causa di politiche sbagliate, come il Jobs act e la Buona Scuola, che hanno ampliato la disoccupazione e il precariato attraverso l’uso indiscriminato di voucher e di contratti atipici e mal pagati – ha detto Ciancio, che nei punti del suo programma riserva grande attenzione anche alla difesa del territorio. “È opportuno convertire in chiave ecologica la società, l’industria e l’economia, con la riduzione delle emissioni di CO2, per contrastare i cambiamenti climatici e migliorare la qualità della vita – sostiene il candidato. “Il territorio va messo in sicurezza e protetto da cemento, abusivismo e inquinamento. La natura e i beni comuni vanno valorizzati e difesi dalla ricerca del profitto a ogni costo”.
Tra gli altri temi, la sanità. “È importante arginare la privatizzazione del sistema sanitario riportando gli investimenti pubblici nella media europea”.

<div class="

Precedente Due riconoscimenti per il Molise: transumanza (Frosolone) e olio (Venafro) Successivo La giovane Valentina De Paola (Lega) candidata per la Regione Lazio