Roma, “Cultura=lavoro”, evento al Palazzo delle Esposizioni



ROMA – “Cultura=lavoro, strumenti concreti per l’occupazione giovanile e per il sostegno degli operatori della cultura e del turismo attraverso il fondo Garanzia giovani e i Fondi Europei 2020” è il titolo dell’incontro che avrà luogo sabato 10 ottobre 2015, dalle ore 10 alle 13.30 presso il Palazzo delle Esposizioni, via Nazionale 194, 00184 Roma.
L’iniziativa rientra nel progetto del “Distretto Culturale Evoluto”, istituito nel Municipio Roma I Centro, trovando nella cultura, nella creatività e nel patrimonio artistico un motore di sviluppo locale, sociale ed economico per l’intera comunità. Il I Municipio promuove l’iniziativa “Cultura=lavoro” come occasione di occupazione e di reddito atti a favorire l’accesso dei giovani al mondo del lavoro e supportare gli operatori della cultura e del turismo nella propria attività. Perchè di cultura si può e si deve vivere.
Il workshop di sabato 10 ottobre alle ore 10 sarà l’occasione per incontrare gli operatori della cultura e del turismo del territorio, i giovani che vogliono impegnarsi nel settore della cultura, tutti i cittadini interessanti alle nuove opportunità dei bandi europei
e per presentare il fondo “Garanzia giovani” e la Programmazione dei Fondi Europei 2020 applicati alla cultura e al turismo.
Un’opportunità decisiva allo sviluppo e all’ occupazione dei settori della cultura e del turismo mediante l’accesso alla programmazione europea per realizzare il passaggio da associazione ad impresa culturale.
“Garanzia giovani” è una misura di inserimento/reinserimento lavorativo. Una misura formativa di politica attiva per cultura e politiche giovanili. Un’esperienza di orientamento al lavoro. Un’esperienza di formazione. Un sostegno alle imprese culturali/turistiche.
Di “Garanzia giovani” possono avvalersi tutti i giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, residenti in Italia – cittadini comunitari o stranieri extracomunitari, regolarmente soggiornanti, che non sono iscritti a scuola né all’università, non lavorano e non sono iscritti a corsi di formazione, inclusi i percorsi di tirocinio extracurriculari. Potranno avviare un contratto di apprendistato, un tirocinio formativo, percorsi di formazione, sostegno all’autoimprenditorialità, servizio civile, i cui costi verranno corrisposti dall’Inps.
Chi può avvalersi dei tirocinanti di “Garanzia giovani”? Associazioni culturali e del turismo, imprese culturali e del turismo, cinema, teatri, librerie, gallerie d’arte, spazi culturali, laboratori artistici, spazi Fotografici e di grafica, spazi di creazione di nuove tecnologie, studi architettura, accademie di danza, di moda e delle arti, artigiani, fondazioni, società con finalità culturali e turistiche, partite Iva, che abbiano sede nella Regione Lazio.
Informazioni: Andrea Valeri, telefono: 06-69601220, cell.347-5938813, email: [email protected]

<div class="

Precedente Castel San Vincenzo: le Mainarde candidate a progetto ministeriale Successivo Roma, piazza Vittorio: un libro per l'integrazione