Il 23 e 24 maggio weekend nell’Alto Molise



ROMA – Un affascinante viaggio attraverso l’economia, la storia, i sapori, la musica e la cultura di un terra antica che nei giovani trova nuovi stimoli e risorse. Per tornare a correre. L’appuntamento è ad Agnone, in provincia di Isernia, il 23 e il 24 maggio prossimi. In quel luogo e in quella data si terrà la prima edizione del “Weekend nell’Alto Molise”, un progetto di promozione a tutto campo di una terra dinamica e sorprendente, a torto considerata marginale.
L’evento – con il patrocinio della Camera di commercio di Isernia – rappresenta una delle prime azioni dell’associazione “Identità Alto Molisana”, organismo di recente istituzione composto da giovani imprenditori e professionisti locali, disposti ad investire e a lottare per assicurare visibilità al territorio. Un’iniziativa finalizzata anche a restituire ai giovani del posto la voglia di restare in Molise e di costruire nuove occasioni di impresa e di lavoro. Puntando alle vocazioni naturali dell’Alto Molise: la sua storia millenaria legata ai Sanniti e ai tratturi, le potenzialità produttive di aziende antichissime (il paese ospita la millenaria fonderia di campane “Marinelli”, seconda al mondo per età tra le imprese a carattere familiare), le solide connotazioni ambientali, le singolari espressioni culturali ed enogastronomiche.
Un impegno basato su una certezza: solo la libera iniziativa di chi vive quotidianamente il contesto territoriale, di chi affronta giorno dopo giorno difficoltà e problemi concreti, di chi conosce la reale condizione delle nuove generazioni, è in grado di rilanciare “dal basso” un tessuto produttivo logorato dalla crisi e dalla disoccupazione.
“Weekend nell’Alto Molise” vuole essere una fine settimana di festa. Per riprodurre un lembo d’Italia che ha ancora tanto da dire e da offrire, a chi vuole visitarlo, a chi cerca opportunità di business.
Ricco e articolato il programma predisposto dagli organizzatori.
Le due giornate – 23 e 24 maggio – prevedono, tra l’altro, un “tour in pullman” per i giornalisti, lungo itinerari storicamente significativi dell’area e presso aziende di punta e una serata di parole e musica, a testimonianza delle insospettabili tradizioni letterarie e musicali locali.
Il tour si configura come un viaggio tra città, borghi, ambienti naturali e contesti produttivi, testimoni di una realtà in movimento, che sa coniugare bellezza e utilità, economia e cultura.
Articolato in due itinerari (sabato e domenica), il giro – partenza da Roma e ritorno a Roma – è arricchito dalla presenza di una guida, in grado di offrire informazioni puntuali di carattere storico, culturale, sociale, ambientale, enogastronomico. Senza tralasciare elementi di aneddotica, leggende, antiche usanze, credenze, personaggi illustri (reali o mitologici) che con l’Alto Molise hanno avuto rapporti.
Alla guida si aggiunge un esperto in economia, che inquadra i diversi contesti produttivi. All’intrattenimento e al piacere della tavola è invece dedicata la sera del sabato. A Palazzo San Francesco di Agnone – edificio di straordinario valore architettonico – saranno allestiti stand con esposizione di manufatti artigianali; ambienti di degustazione delle tipicità enogastronomiche, presentate dagli stessi produttori; uno spettacolo ad elevato valore simbolico. Emblematico il titolo della rappresentazione teatrale: “Alto Sannio. L’alba dell’uomo nel silenzio del tratturo”. Sapori, voci, armonie in un’atmosfera di grande suggestione sonora e visiva.
Caterina Venturini – attrice e regista teatrale – citerà pagine letterarie, aforismi, versi, idealmente collegati a questo angolo d’Italia.
Il gruppo musicale guidato da Piero Ricci, uno dei più noti musicisti di zampogna a livello internazionale, presenterà brani tratti dal repertorio molisano, fatto di danze popolari e canti che raccontano storie di briganti, episodi di vita dei pastori transumanti, leggende agiografiche. Compositore ed esecutore di musica colta, Ricci esegue splendide composizioni nate tra le valli delle Mainarde e del Matese, utilizzando la zampogna e altri strumenti originali, tipici della civiltà agro pastorale sannita. La partecipazione alla serata – spettacolo, degustazione e area stand – è gratuita.
“Quello che vogliamo fare – sostengono i giovani organizzatori dell’associazione Iam – è cominciare a promuovere l’immagine delle attività economiche locali in modo nuovo. Attraverso la comunicazione ‘positiva’ del contesto in cui sono nate e cresciute. Il territorio diventa così un vero e proprio ‘marchio di qualità’, per nobilitare la provenienza dei prodotti, per sostenerne l’originalità. D’altra parte, in un mercato globale che privilegia i grandi numeri, solo l’aggregazione dei diversi attori garantisce successo e proiezione. Uniti si vince. Separati si rischia di soccombere”.

PROGRAMMA DEL TOUR NELL’ALTO SANNIO
EDUCATIONAL PER LA STAMPA

SABATO 23 MAGGIO 2015
Ore 9.30 – Partenza in pullman da Roma – Piazza Mazzini:
Ore 12.00 – ARRIVO A BORGO TUFI (CASTEL DEL GIUDICE).Visita del Borgo e PranzoSi tratta di una porzione di sobborgo totalmente ristrutturato. L’area – all’interno di Castel Del Giudice – abbandonata a causa dello spopolamento, fino a ieri versava in condizioni di eccezionale dissesto e degrado. L’amministrazione comunale, in concerto con alcuni imprenditori, ha assorbito la proprietà degli immobili sotto forma di società partecipata, e ne ha curato la ristrutturazione nella forma di albergo diffuso. La struttura aprirà le porte ai propri ospiti nei prossimi mesi estivi. Al borgo è collegata una azienda agricola emergente, con produzione organica di mele.
Ore 16.00 – ESCURSIONE IN FUORISTRADA A MONTE SANT’ONOFRIO. Da Monte Sant’Onofrio – raggiungibile in fuoristrada – si possono ammirare panorami a 360° sulla vallata circostante Agnone ed il vicino Abruzzo.In alternativa, è possibile visitare la Pontificia Fonderia di Campane Marinelli e la straordinaria biblioteca Emidiana presso la chiesa di Sant’Emidio ad Agnone.
Ore 19.00 – ARRIVO AD AGNONE.
Ore 21.00 – Cena – Degustazione, Spettacolo e Alloggio Il gruppo verrà alloggiato in diverse strutture nel centro storico di Agnone. La cena verrà effettuata come percorso di degustazione enogastronomica presso Palazzo San Francesco, una location di notevole valore architettonico. La degustazione sarà assicurata grazie a produttori locali. Durante la cena, sarà possibile visitare la biblioteca Labanca, che ospita volumi ed archivi di eccezionale valore. E’ prevista la partecipazione di un ampio pubblico locale.

DOMENICA 24 MAGGIO 2015
Ore 9.30 – PARTENZA PER LA DOMUS AREA (BAGNOLI DEL TRIGNO).Visita guidataDomus Area è un centro polifunzionale unico nel suo genere. Una casa della salute assolutamente originale per obiettivi e organizzazione. Qui vengono offerti trattamenti fisiotermali, omeopatici e di medicina biointegrata, basati sulla produzione di tecniche e medicinali che derivano dalla coltivazione di erbe autoctone.
Ore 13.00 – PRANZO.
Ore 15.00 – VISITA GUIDATA AL TEATRO DI PIETRABBONDANTEIl teatro costituisce un unicum per aree remote come l’Alto Molise, per interesse ed eccezionale stato di conservazione. Una testimonianza delle tribù Sannitiche che popolavano queste terre in età pre-romanica.
Ore 18.00 – RITORNO A ROMA (Piazza Mazzini).

Per informazioni e iscrizioni al tour: Marco Marinelli (Iam), cell. 320-8438267.
<div class="

Precedente A Roma una serata per Pietracupa grazie al libro "All'ombra della morgia" Successivo I tassisti molisani di Roma a sostegno dell'ospedale di Agnone