Elezioni per il Comune di Roma: in corsa anche la molisana Praitano



http://forchecaudine.com/gallery/00_Notizie/Praitano_Rossana.jpg

“Mi presento: sono nata a Campobasso, ho 48 anni e vivo a Roma da 30 anni. Sono una dei tanti molisani che vivono nella Capitale, trapiantata per ragioni di lavoro e alla ricerca di spazi per sviluppare e concretizzare ideali e aspirazioni. Lavoro in banca. Come volontaria sono stata per nove anni presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli fino al 2012”.
E’ questa la presentazione di Rossana Praitano, candidata a consigliere comunale di Roma, come indipendente nelle file del Pd. A “Forche Caudine” racconta la sua esperienza.
“Mi piace presentare in questo spazio la mia storia, i miei valori e le ragioni della candidatura, per condividere uno spunto e una opportunità.
Da quasi 20 anni faccio attivismo nel campo dei diritti delle persone e sono stata promotrice di iniziative negli ambiti più svariati. Con una tenacia, oserei dire d’origine sannita, mi sono battuta contro ogni forma di pregiudizio, per la visibilità e i diritti delle persone omosessuali e transessuali, e non solo, operando nel campo della cultura, dei progetti di intervento sociale, della discussione politica. Mi sono adoperata nella lotta all’Aids e per il supporto alle persone con Hiv o in Aids. Ho accumulato esperienza nella creazione di iniziative culturali e nel mondo della notte, grazie a Muccassassina, la serata di auto finanziamento del Mario Mieli. Nell’organizzazione dei Pride di Roma per dodici anni, nel 2011 sono stata presidente del Comitato dell’Europride a Roma, un evento di dieci giorni di iniziative, tra cui il Pride Park nel cuore della città a Piazza Vittorio, terminati con la partecipazione di oltre mezzo milione di persone alla parata e all’evento finale con la presenza eccezionale di Lady Gaga sul palco.
Grazie anche alla opportunità data dal Pd romano, ho deciso di mettere in gioco la mia passione e la mia esperienza, a disposizione non solo della comunità lesbica, gay e trans romana, ma di ogni persona che vive a Roma, per lavorare sui DIRITTI di tutte e tutti. Puntare sui diritti è la strada migliore per dare piena dignità e per una migliore qualità della vita, nei vari ambiti di una città variegata e complessa come la Capitale. Diritti individuali, ma anche diritti al lavoro o ai servizi sociali; diritti ad avere una città pulita e con una mobilità efficiente, così come diritti ad avere una burocrazia di servizio e non di intralcio. E sono convinta che uno dei motori più formidabili per sviluppare benessere personale, sociale e lavorativo sia la Cultura, anche come mezzo di valorizzazione delle diversità, delle periferie, delle tante comunità che vivono a Roma, esattamente come quella molisana. Ritengo quindi necessario un cambiamento vero, che partendo dai bisogni e dai desideri delle persone, permetta di costruire per chiunque l’orgoglio di vivere a Roma.
Ho scelto come mio slogan DIRITTI A ROMA, nel triplice senso di obiettivo, modalità e contenuti; uno slogan sintetico che è coerente con un modo di fare politica, che da sempre mi accompagna, e che ritengo funzionale ad un efficace modo di operare delle istituzioni, locali o nazionali che siano. Anche l’essere diritti, nel senso di rettitudine e di schiena diritta, è essenziale per essere buoni amministratori della cosa pubblica, oltre che ovviamente un abito etico individuale senza il quale non si è degni di considerazione.
Per tutti questi motivi mi rivolgo a chi pensa che sostenermi sia una buona opportunità”.
Chi volesse sostenere Rossana Praitano in questa esperienza elettorale, il 26 e 27 maggio, su tutto il territorio di Roma, può barrare il simbolo del Pd e scrivere affianco PRAITANO. In questo modo il voto andrà automaticamente anche a Ignazio MARINO Sindaco.
Per saperne di più si può visitare il sito www.rossanapraitano.it o la pagina facebook.

<div class="

Precedente "O sole ‘e Napule" di via Aosta: meglio i molisani e gli abruzzesi... Successivo Federico II di Svevia: imperatore tra storia e mito