Appello per costituire l’associazione “Amici di Capracotta”



ROMA – “Gentile capracottese e amico di Capracotta, siamo un gruppo di persone originarie di Capracotta e appassionate della cultura e delle tradizioni della nostra piccola grande cittadina. In questi ultimi anni, abbiamo organizzato varie iniziative per promuovere l’immagine e riscoprire la memoria storica della nostra comunità facendone emergere le enormi potenzialità di crescita culturale e turistica ancora inespresse. Ora, ci piacerebbe poter condividere questo percorso con quanti credono che i valori e le tradizioni, che hanno reso in passato ricco e prospero il nostro amato ‘paesello’, possano contribuire oggigiorno a rilanciarlo. Perciò, ti lanciamo l’idea di costituire insieme a noi una associazione culturale, ‘Amici di Capracotta’, con sede nella nostra terra d’origine ma in grado di rivolgersi a tutti i capracottesi sparsi in ogni angolo del pianeta grazie alle moderne tecnologie per mantenere unita la comunità cittadina, raccontandone le storie e le vicende del passato e del presente”.
Inizia così l’appello firmato da Domenico Di Nucci, Francesco Di Rienzo, Filippo Di Tella, Maria D’Andrea, Nicola Di Tanna e Aldo Trotta per la costituzione di un’associazione che assicuri ulteriore lustro a Capracotta.
“La costituenda Associazione sarà apolitica, senza fini di lucro, aperta al contributo di tutti gli individui e gli enti del territorio, pubblici e privati, interessati alle sorti di Capracotta e collaborerà con l’amministrazione comunale – si legge ancora nell’appello. “Noi intendiamo perseguire le seguenti linee di azione:
a) recupero dell’identità cittadina attraverso l’acquisizione, in originale o riproduzione, di materiale del passato custodito presso archivi privati e pubblici (Archivi di Stato, biblioteche, ecc.), la catalogazione delle storie “di famiglia” dei soci e l’organizzazione di convegni e manifestazioni culturali;
b) distribuzione di somme in denaro per incentivare studi e ricerche su argomenti, antichi e moderni, di Capracotta;
c) riscoperta e promozione dei monumenti cittadini e del territorio attraverso visite guidate e passeggiate culturali e l’inserimento degli stessi nei circuiti turistici comprensoriali, regionali e interregionali Abruzzo- Molise;
d) programmazione e promozione di attività didattiche per le scuole di ogni ordine e grado presso le fattorie e le aree naturalistiche del territorio;
e) organizzazione di concorsi nazionali di narrativa, musica e pittura;
f) istituzione del premio “Capracottese dell’anno” per premiare pubblicamente i nostri concittadini residenti in ogni latitudine che si sono distinti nei 12 mesi precedenti in qualsiasi campo dell’agire umano;
g) rilancio su scala nazionale e regionale delle feste patronali, delle tradizioni popolari e della memoria dei cittadini illustri del passato attraverso gemellaggi culturali;
h) rafforzamento dei rapporti tra le comunità capracottesi d’Italia, d’Europa e d’America (Nord e Sud) mediante il web e progetti di scambio culturale;
i) creazione nella biblioteca comunale di una sezione di libri di “storia locale”;
j) collaborazione con il Comune di Capracotta per sviluppare l’accordo turistico con i Comuni dell’Altissimo Molise sia per l’individuazione delle eccellenze del nostro territorio sia per la pubblicazione di materiale promozionale comune.Per realizzare questi obiettivi, sarebbe opportuno creare una sezione dell’Associazione in ogni in ogni comune italiano o estero. Siamo in tanti. Versando una modesta quota associativa annua, (minimo 10 euro) potremo lavorare tutti insieme per salvaguardare e trasmettere la cultura e le tradizioni di Capracotta alle nuove generazioni.

<div class="

Precedente Luigi, il giovane di Campobasso strappato alla morte sul treno Successivo Molise: polemiche e contropolemiche per finanziamento a linea bus