Molise, Patto dei Sindaci: verso i “SEAP” a Bruxelles



Sempre più intensa l’attività dei Sindaci firmatari del progetto europeo “Patto dei Sindaci”,
impegnati in questi giorni in un ciclo di incontri tenuto dall’associazione in convenzione ALI
ComuniMolisani, struttura di supporto per i Comuni partecipanti alla campagna europea per il risparmio energetico.
In questa fase i 71 i Sindaci, i tecnici comunali e lo staff di ALI ComuniMolisani si stanno
dedicando alla definizione delle linee strategiche del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP), strumento attraverso il quale i 71 Comuni aderenti al progetto e supportati da ALI avanzeranno proposte di finanziamento alla Commissione europea per la realizzazione di opere comunali sostenibili.
Le iniziative progettuali che i Comuni si accingono ad inserire nel proprio SEAP e a candidare al finanziamento europeo dovranno rispondere a specifici parametri di eleggibilità, in linea con gli obiettivi della cosiddetta “Strategia del 20-20-20”: risparmio energetico del 20%, produzione del 20% di energia rinnovabile e riduzione del 20% delle emissioni atmosferiche di CO2.
Per le amministrazioni, dunque, si tratta di compiere scelte decisive per il proprio territorio e che interessano gli impianti, le strutture, i sistemi di gestione dell’intera “macchina comunale”: dai sistemi di illuminazione a quelli di riscaldamento e raffreddamento, dallo stato degli edifici comunali agli impianti di depurazione e di raccolta dei rifiuti, dalla produzione di energia alla sperimentazione di tecnologie innovative in campo energetico.
“Un impegno serio e faticoso quello dei Sindaci – ha dichiarato l’assessore regionale nonché
Presidente delegato di ALI, Antonio Chieffo – ma che potrà offrire ai Comuni grandi opportunità di sviluppo e di crescita, nonché un’occasione di stimolo per l’economia del territorio e di impulso per la nascita di nuove imprese e nuove professionalità. Grazie al supporto dell’associazione – ha aggiunto Chieffo – anche i piccoli comuni parteciperanno in prima linea alla lotta contro i cambiamenti climatici e al processo di creazione di comunità sostenibili incoraggiato dall’Europa”.

<div class="

Precedente Duronia, "regalo" di Natale: un torrione sulla montagna Successivo DIBATTITO/ Molise, costi politici assetti istituzionali e giustizia sociale