Una tesi di laurea in ricordo di padre Tedeschi da Jelsi



JELSI (CAMPOBASSO) – I fratelli di Padre Giuseppe Tedeschi hanno seguito con apprensione e orgoglio rispettivamente da Buenos Aires, da Norwalk (USA) e da Milano, la discussione di laurea presso l’Università del Molise che ha tenuto la neo-dottoressa Marinella Di Carlo con il relatore della tesi, professor Alberto Tarozzi.
A 35 anni dall’assassinio di Padre Josè, come lo chiamavano i poveri del Barrios di Buenos Aires, la sofferenza del suo martirio fa scorrere un brivido nella schiena a chi gli ha voluto bene e lo ha amato.
I suoi familiari di Jelsi, insieme alla comunità molisana in Argentina che ha collaborato a ricercare i documenti originali per la tesi, la parrocchia jelsese e i volontari dell’associazione “Tedeschi” onlus di Campobasso celebrano una giornata memorabile.
Suscita un’emozione intensa questo evento di gioia che accomuna una giovane laureanda di Guglionesi e tutti coloro che hanno conosciuto direttamente o indirettamente Padre Giuseppe Tedeschi.
Il suo messaggio, il suo esempio di vita e i suoi ideali di giustizia sociale, sono stati rilanciati nella massima sede accademica della terra che gli diede i natali a dimostrazione che i suoi assassini hanno ucciso l’uomo e non i suoi ideali.

(Laura D’Amico)

<div class="

Precedente Estate Romana: ancora tanti eventi Successivo Arrestato uomo di Bagnoli del Trigno: avrebbe ricattato sacerdoti gay