Pensioni: le più pesanti nel Lazio, le più leggere nel Molise



Pensioni: le più pesanti nel Lazio, le più leggere nel Molise

ROMA – Sarebbero i pensionati del Lazio ad avere le pensioni più sostanziose, mentre le più leggere le avrebbero i molisani. E’ quanto emerge da uno studio condotto da Ancot, associazione nazionale dei consulenti tributari.
Secondo la ricerca, i pensionati laziali percepirebbero in media 20.870 euro, il reddito più alto di tutte le altre regioni italiane. L’analisi si basa sui redditi Irpef riferiti al 2009.
Al secondo posto per pensionati benestanti ci sarebbe la Lombardia, con un reddito medio leggermente inferiore, di 20.800 euro.
L’ultimo posto di questa indicativa classifica ce l’ha il Molise, con 12.280 euro di pensione media. A pesare ci sarebbero le numerose pensioni sociali e agricole. E’ anche vero che il tenore di vita molisano è molto più basso di altre zone del Paese.
La media nazionale dei redditi dei pensionati è di 17.810 euro, quindi il Lazio ha 3.060 euro di media in più, il Molise 5.530 euro in meno.
Arvedo Marinelli, presidente nazionale Ancot, spiega: “Dall’analisi compiuta dalla nostra associazione i redditi da pensione, pari al 28,5% del reddito complessivo Irpef, per la loro natura non sono stati influenzati dalla congiuntura economica. E’ pur vero che per quanto riguarda la funzione sociale svolta dalle famiglie proprio durante la fase più critica della crisi economica il reddito dei pensionati è servito spesso a contribuire in maniera determinante al consolidamento delle entrate familiari”.

<div class="

Precedente Corte Ue boccia clandestinità reato: l'Italia verso il braccio di ferro Successivo Agnone: messa di Pasquetta riservata ai soli maschi