25 aprile, Liberazione e Pasquetta: i principali eventi a Roma



ROMA – Forse il tempo meteorologico non sarà il massimo, limitando la voglia delle classiche gite fuori porta. Ma il 25 aprile, quest’anno, ha un doppio significato: più ludico, legato appunto alla Pasquetta e alla tradizionale escursione di primavera, e più “impegnato”, cadendo nel giorno dell’anniversario della Liberazione.
MUSEI – La prima idea per trascorrere la giornata di festa è l’iniziativa “Musei aperti per ferie”, cioè i musei del sistema musei civici di Roma Capitale gestiti da Zètema Progetto Cultura rimarranno aperti eccezionalmente il giorno di Pasquetta (e poi di nuovo il primo e 2 maggio) a prezzo ordinario. Ad eccezione del Macro Testaccio e La Pelanda che resteranno chiusi, l’orario di visita resterà il consueto. Di seguito l’elenco dei musei civici “aperti per ferie”: Musei Capitolini; Centrale Montemartini; Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali; Macro; Museo dell’Ara Pacis; Museo Barracco; Museo della Civiltà Romana; Museo delle Mura; Museo di Roma Palazzo Braschi; Museo Napoleonico; Museo Carlo Bilotti all’Aranciera di Villa Borghese; Museo Pietro Canonica a Villa Borghese; Museo di Roma in Trastevere; Musei di Villa Torlonia; Museo Civico di Zoologia; Planetario e Museo Astronomico; Villa di Massenzio e Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina di Porta San Pancrazio.
CIRCOLO DEGLI ARTISTI – L’iniziativa si chiama “Broken eggz”, una giornata di festa ad ingresso libero che a partire dalle 12 sarà incentrata su intrattenimenti ludici e gustosi al ritmo della migliore dj set selection dell’ultima stagione, in compagnia di Fabio Luzietti, Skalibur, Lino e Nicola, Supermarket, 3 untitled djs, Yakuza, Civitillovic, Emanuele Tamagnini, Nerdancer, Giorgia Lee, Dandy Wolly, Soul deep crew. Appuntamento al Circolo degli Artisti di via Casilina Vecchia (dietro piazza Lodi). Piatti caldi del Bistrot, cestini da pic nic del Zinderfood da consumare sull’erba, sfide al biliardino, maxi Sumo Wrestling gonfiabile, un toro meccanico da domare, massaggi, trampolieri giocolieri e body painters.
HEINEKEN MUSIC VILLAGE – Dalle 12.30 fino alle 21.00, all’insegna di birra, vino e cibo: è l’Heineken Music Village Rome ospitato dalla Locanda Blues di via Cassia 1284 (Roma Nord).
QUARTIERE PIGNETO – Lunedì 25, dalle 12 alle 24, Pigneto in festa. Dalle 12 lo spazio ricreativo per bambini e ragazzi alla Tana dei Cuccioli: gioco libero e picnic. Alle 12,30 è previsto l’arrivo della staffetta partigiana da Porta San Paolo e a seguire il pranzo (carne alla brace, formaggi e salumi tipici, fave e pecorino). Alle 15,30: spettacolo di circo e giocoleria di e con Mr Capone e merenda. Alle 16,30: percorso storico della Liberazione: Pigneto ’44 – Ribelli! Con la partecipazione di storici e protagonisti. Per l’occasione verrà scoperta l’epigrafe di via Macerata Anpi Prenestino restaurata. Alle 16,30: “L’abc: laboratorio sull’acqua bene comune”, laboratorio interattivo e spettacolo sull’acqua, in vista del referendum per l’acqua pubblica del 12 e 13 giugno. A cura del comitato “2 Sì per l’acqua bene comune” del sesto municipio. Alle 18,30: dibattito “Rivolte e resistenze da Mirafiori a Gaza”, quindi la cena alle 20 e, alle 20,30, teatro “La terza vita” di Vittorio Moroni, a cura del Centro Antiviolenza Dalia. A seguire: concerto con “Le Mimorette” (due donne in musica), l’Orchestra della donne del 41° parallelo, Sandro Joyeux (musica dal mondo) e Vigneto Orkestra.
66° GRAN PREMIO CICLISTICO DELLA LIBERAZIONE – Tradizionale corsa (dalle 7 alle 13), con partenza e ritorno in viale delle Terme di Caracolla. Nello specifico, viale Terme di Caracalla (corsia laterale stadio delle Terme), via Antoniniana, viale Baccelli, viale Terme di Caracalla (laterale a sinistra) piazzale Numa Pompilio, largo delle Terme di Caracalla, viale di Porta Ardeatina, piazzale Ostiense, viale Giotto, largo Fioritto, viale Baccelli, inversione e ritorno su viale Baccelli, largo Vittime Terrorismo e rientro in viale delle Terme di Caracalla.
MARATONA A OSTIA – Ad Ostia a partire dalle 7 si promuoverà la donazione di organi di corsa, con la maratonina “Run for organ donation”, che chiuderà al traffico via delle Ebridi, tra via della Martinica e via dell’Idroscalo; via dell’Idroscalo, nel tratto via delle Ebridi via degli Atlantici.
MANIFESTAZIONE ALL’APPIO-TUSCOLANO – Un camion della memoria attraverserà il Municipio IX con la Russell Walkin’Orchestra e la Compagnia dell’Albero di Minerva, compiendo cinque brevi soste in omaggio ad altrettante epigrafi, fino a Villa Fiorelli e la manifestazione in ricordo del bombardamento del 13 agosto 1943 e dei martiri della Resistenza.
OMAGGIO AL MILITE IGNOTO – Il presidente Napolitano alle ore 11 sarà all’Altare della Patria insieme alle consuete autorità istituzionali e militari per rendere omaggio alla tomba del Milite Ignoto.
RESISTENZA AD OSTIENSE – A Porta San Paolo, simbolo della Resistenza romana, le celebrazioni della mattina dalle 10 alle 14. Nel pomeriggio tradizionale proiezione cinematografica sulla parete della Piramide (film commemorativi), dalle 18 alle 24, nell’area tra Porta San Paolo, Piramide Cestia e piazzale Ostiense.
PIAZZA DEL POPOLO – Si chiama “Libera l’abbraccio” l’iniziativa incentrata sul rispetto, in occasione della ricorrenza della Liberazione. La semplice voglia di stare insieme e la potenza della condivisione, senza bandiere, senza dogmi, senza religioni. Esseri umani che ritrovano la loro condizione nel rispetto e nell’accettazione, come recita il testo che accompagna l’evento. Dalle ore 11 a Piazza del Popolo.
L’UOMO CHE VERRA’ – Alle ore 21 proiezione del film “L’uomo che verrà” (Italia, 2009, 117 minuti) di Giorgio Diritti (sull’eccidio di Marzabotto), all’Alphaville Cineclub di Via del Pigneto 283. Ingresso pagando tessera e sottoscrizione.
CONCERTO DI PASQUETTA – Presso la Sala Baldini (piazza Campitelli 9, biglietto 25 euro) “Concerto di Pasquetta” alle ore 17,15. Programma: Wolfgang Amadeus Mozart, Sonata in Do maggiore KV 330, Sonata in La Maggiore KV 331 Alla turca, Sonata in Do maggiore KV 545, Sonata in Fa maggiore KV 332. Pianista: Marco Albrizio.

<div class="

Precedente Capracotta: il 31 luglio convegno sulla zootecnia Successivo Giuseppe De Rita a "Repubblica": "No a studi inutili, imparare in fabbrica"