“Il Manifesto” compie 40 anni: il 28 aprile in edicola a 50 centesimi



ROMA – Per festeggiare i suoi 40 anni di vita il 28 aprile prossimo, il quotidiano “Il Manifesto” sarà in edicola a 50 centesimi e in edizione rinnovata. Lo rende noto la redazione del quotidiano spiegando che la scelta di ridurre il prezzo è stata adottata “per festeggiare il compleanno e ringraziare tutti coloro che in questi decenni hanno sostenuto anche economicamente la sua indipendenza. Sarà anche l’occasione – continua la nota – per lanciare, attraverso una tiratura di 120mila copie, l’edizione rinnovata del giornale: più spazio all’inchiesta, agli approfondimenti, alla ricerca culturale e al dibattito politico della sinistra”.
Allegato al quotidiano anche un supplemento su ambiente ed energia, con cui “Il Manifesto” apre la sua campagna elettorale per i referendum del 12 e 13 giugno.
Chi volesse contribuire alla diffusione del giornale può inviare una mail a [email protected] o un sms al numero 393-9528127, indicando il numero di copie e l’indirizzo di un’edicola presso cui ritirare i giornali.
Per l’occasione la casa editrice ha anche realizzato una nuova maglietta in edizione limitata, che si può acquistare direttamente al sito [email protected] al prezzo di 15 euro.
“Quel mercoledì mattina di quarant’anni fa un nutrito gruppo di redattori e fondatori, Luigi Pintor in testa, prese un bel pacco di copie, scese dal quinto piano di via Tomacelli e raggiunta la vicina via del Corso iniziò a diffondere il giornale, anche infilandolo nei finestrini delle auto di passaggio – racconta la direttrice attuale del quotidiano, Norma Rangeri. “In tutta Italia – prosegue – fu organizzata una vendita straordinaria. Ciascuno dei protagonisti di quell’emozionante 28 aprile serba di quel momento un suo ricordo”.
La direttrice anticipa anche che per il mese di maggio, è in cantiere un convegno internazionale sulla primavera araba.
Infine proprio il 28 aprile si svolgeranno iniziative in tutta Italia per festeggiare l’anniversario, a cura dei “Circoli del Manifesto”.
Ad Ancona (via Vallemiano, 46), ad esempio, si svolgerà “40 anni di manifesto. 40 anni dalla parte del torto”, una serata di festeggiamenti per i 40 anni del quotidiano. Dalle ore 18, sul tema dello sciopero generale del 6 maggio, interverranno: Loris Campetti (Il Manifesto), Giuseppe Ciarrocchi (segretario regionale Fiom), Paolo Cogniti (portavoce Centri Sociale Marche). A seguire diretta streaming in collegamento con la redazione del giornale, buffet e – alle 21,30 – Massimo Raffaeli legge brani di Brecht e Franco Fortini.
A Bologna l’iniziativa si chiama “Mani-festa!”. Dalle ore 18.30, al Tpo, Teatro Polivalente Occupato, via Casarini 17/5, dibattito su “Libertà d’informazione e nuovi media”. Con Corradino Mineo (direttore di Rai News 24), Angelo Mastrandrea (Il Manifesto), Franco “Bifo” Berardi (scrittore, filosofo), Antonella Beccaria (scrittrice e giornalista), Gianmarco De Pieri (Global Project). Dalle ore 20: “Restiamo umani”, reading in memoria di Vittorio Arrigoni. A seguire cena e performance musicali (prenotazioni cena: cell. 334-6240717). Alle ore 21.30 “Manifest-asta a fumetti”, battute all’asta delle tavole omaggiate da alcuni autori. A seguire “The Girl” in concerto. Durante la serata sarà allestita la mostra “Genova 19-21 luglio 2001 – G8 una ferita non rimarginata”, quattro collages di Daniele Davalli, occasione per una riflessione.
A Firenze dalle ore 19 in poi, presso la Casa del Popolo dell’Isolotto, via Maccari 104, in programma una cena con musica e canti popolari.Durante e dopo la cena ci saranno gli intarsi al pianoforte di Luciano Gavini dell’associazione Cambiamusica, nel corso della serata non mancheranno altre sorprese sonore, e si potranno acquistare magliette e spille “made in Vauro” celebrative dei 40 anni del Manifesto (informazioni: tel. 055-780070).
A Marghera (Venezia), dalle ore 19.30 al Centro Sociale Rivolta, via Fratelli Bandiera 45, “Mani/festa”, aperitivo con Gabriele Polo e a seguire buffet a cura della cooperativa La Ragnatela.
Musica multietnica con gli African Mbolo Live. A seguire, in collaborazione con Rasta Snob & Sherwood Open Live Bunna Dj set (from Africa Unite) & Dj Prava (informazioni: [email protected]).
A Carpi (Modena), dalle ore 20.30, presso il circolo Arci Kalinca, via Tassoni 6, cena di sostegno al Manifesto. Menù: bis di primi: lasagne e risotto agli asparagi, scaloppine all’aceto balsamico, insalata e patate al forno, dolce, acqua e vino, quota di partecipazione 20 euro (informazioni: Beniamino Grandi, cell. 335-6882173, [email protected]
A Pietrasanta (Lucca), dalle ore 20,30 presso la Casa del Popolo di Solaio, via di Solaio 25, cena di solidarietà con il Manifesto (informazioni: tel. 0584-71362, cell. 348-8876387, 335-7577072, 349-8551075).
A Roma, dalle ore 18, alla Città dell’altra economia, largo Dino Frisullo
Ore 18 – Apertura festa. Mostra fotografica “Quarant’anni dalla parte del torto”. Spazio dedicato ai bambini e spettacolo di burattini curato da Donato Pichi.
Ore 19 – Musica dal vivo con Gruppo Latino.
Ore 20.30 – Cena (sottoscrizione 25 euro). Prenotazione obbligatoria (entro domenica 24). Info e prenotazioni: Ivano, cell. 338-6231745, ([email protected]) o Patrizia, cell. 339-7169000, ([email protected])[email protected]
Ore 21 – Anteprima del film H20 Turkish Connection di Jaroslava Colajacomo (trailer), promosso da Comitato acqua bene comune.
Ore 22.30 – Concerto del gruppo Controcorente.
Alessandro Severa: fisarmonica – Mauro Delle Donne: voce – Martino Cappelli: mandolino – Roberto Delle Donne: chitarra e voce.
Ore 23.45 – Estrazione della lotteria (in palio serigrafia di Lino Tardia).
Ore 24 – Chiusura della festa con spettacolo di fuochi d’artificio.
Sarà presente Valentino Parlato.
A Ravenna, sabato 30 aprile, dalle ore 21.15 in via Piangipane 153 a Piangipane (Ravenna): “Insieme per festeggiare i suoi primi quarant’anni!”. In scena: sei atti unici dal Théâtre de chambre di Jean Tardieu Regia Marina Pitta e Gianfranco Rimondi. E poi… cappelletti (prezzo: 18 euro, cappelletti compresi). Prevendita dei biglietti contattare: Lorenzo: cell. 339-8647764 e-mail: [email protected]
Per informazioni: tel. 06-68719330 (dal lunedì al venerdì, ore 10,30-18,30).

<div class="

Precedente Introduzione euro: forti aumenti soprattutto nel Mezzogiorno Successivo Ipotetico sisma dell'11 maggio 2011: la Protezione civile dà voce alla scienza