Roma, 1° maggio 2011: il vademecum per gli “ospiti”



Roma, 1° maggio 2011: il vademecum per gli “ospiti”

ROMA – Sarà un primo maggio da “grandissimi eventi” quello che si appresta a vivere la Capitale. Con una sovrapposizione di sacro e profano, com’è nello spirito tradizionale della “città eterna”.
Oltre al concertone di piazza San Giovanni in Laterano, che richiama centinaia di migliaiia di giovani soprattutto dal Sud Italia, la beatificazione di Giovanni Paolo II richiamerà altre centinaia di migliaia di personew da tutto il mondo.
Secondo le prime stime, a Roma sono attese per il 1 maggio non meno di un milione di persone.
Martedì, tra l’altro, ci sarà la visita del presidente francese Nicolas Sarkozy, che creerà ulteriori problemi al traffico cittadino.
Serie preoccupazioni riguardano anche la prevenzione di azioni terroristiche di matrice islamica. Il sindaco Alemanno, in proposito, ha annunciato un lavoro di cooperazione tra la sala operativa della Questura e la Sala sistema Roma, il centro di monitoraggio interforze, coordinato dalla polizia municipale, che gestisce 5.400 telecamere sparse in città. Una delle cause di maggior tensione da parte delle forze dell’ordine è data dalla presenza, il giorno della beatificazione, di almeno 51 capi di Stato. Su di loro vigileranno 750 agenti di polizia, dei quali un centinaio dell’Ispettorato Vaticano e gli altri provenienti dalle questure di tutta Italia.
La zona del Vaticano sarà chiusa al traffico sin dalla sera precedente, con posti di blocco ed elicotteri dotati di telecamere a infrarossi. I pellegrini saranno incanalati in via della Conciliazione, sottoposti a verifica di zaini e borse. Piazza San Pietro, il Circo Massimo e San Giovanni saranno attrezzati con bagni chimici, punti di ristoro, presidi di pronto soccorso Anche in altri punti della città sono previsti supporti logistici. Due tendopoli saranno collocate a Civitavecchia e Fiumicino per accogliere i pellegrini più giovani.
Via della Conciliazione, lungotevere Vaticano e piazza Risorgimento saranno chiuse al traffico, così come l’area di Via Gregorio VII, riservata alle auto delle autorità.
Le metropolitane, linee A e B, nella notte tra il 30 aprile ed il 1° maggio, funzioneranno fino alle 2 del mattino, per poi ricominciare il servizio alle 4.
L’Opera Romana Pellegrinaggi, per agevolare gli spostamenti nei giorni che anticiperanno e seguiranno la beatificazione, ha messo in vendita sul sito web dell’ente vaticano i “JPII Pass” acquistabili a 18 euro, che permetteranno l’accesso al trasporto pubblico urbano all’interno della città per tre giorni, un lunch-pack, un kit informativo per gli eventi legati alla beatificazione, assistenza per le celebrazioni, assistenza sanitaria, e alcune visite guidate.
Tra gli appuntamenti a corollario dell’evento, anche il concerto dedicato al Papa polacco da parte della compositrice Ada Gentile (venerdì 29 aprile alle 21 all’Auditorio Pio, via della Conciliazione 4). Titolo dell’opera: “Un’ansia di pace”. L’Orchestra giovanile di Roma suonerà seguendo i versi dei poeti Salvatore Quasimodo ed Ivana Manni, letti dalla voce recitante di Alessandro Quasimodo, figlio del Premio Nobel.
A disposizione degli ospiti della Capitale il solito numero telefonico capitolino 060606.

<div class="

Precedente Ipotetico sisma dell'11 maggio 2011: la Protezione civile dà voce alla scienza Successivo Molise, il vino Tintilia anche nel commercio elettronico