Inattività degli adulti: dati drammatici in Molise



Inattività degli adulti: dati drammatici in Molise

ROMA – Dati tragici sul fronte della disoccupazione per il Molise. E’ quanto emerge dai dati Istat elaborati dal Centro studi di Confartigianato sull’andamento dell’occupazione relativa all’anno 2010. Paradossalmente sono proprio i laureati con ottimi voti ad avere enormi difficoltà ad accedere nel mondo del lavoro e, dunque, senza una prospettiva e senza un futuro.
A livello territoriale è il centro-sud la macroarea che presenta la concentrazione di precari più elevata (56%). Negli ultimi due anni, inoltre, l’inattività degli adulti (25-54 anni) è aumentata del 6,2% con 353mila unità in più. Per quanto riguarda l’inattività degli adulti, nell’area centro-meridionale la maglia nera spetta al Molise (18,2%) seguita da Abruzzo e Umbria (12,5%).
La crisi economica, in linea generale, si sta facendo sentire soprattutto tra i giovani, afflitti dalla piaga del precariato. In questa fascia di età sono riprese anche le partenze di massa fuori regione, soprattutto verso l’estero.

<div class="

Precedente Monteroduni (Isernia): torna l'Eddie Lang festival Successivo I gusti alimentari dei bambini non dipendono da mamma e babbo