La Regione Molise commemora Vittorio Arrigoni



CAMPOBASSO – Su proposta dei consiglieri regionali Petraroia, Pangia, Natalini, Bonomolo e Romano, il Consiglio regionale del Molise ha iscritto e approvato all’unanimità un deliberato in cui si esprime cordoglio al Movimento Pacifista Internazionale per la tragica morte di Vittorio Arrigoni e si assume il valore universale assoluto della pace con le parole con cui Vittorio chiudeva tutti i suoi articoli “Restiamo umani”.
Il Consiglio ha osservato un minuto di silenzio e si è unito al dolore dei familiari e di tutte le organizzazioni che in diversi paesi del mondo stanno rendendo onore con varie manifestazioni a un uomo che aveva coraggiosamente rinunciato agli agi occidentali per farsi carico dei problemi dei bambini, dei contadini, dei malati e dei pescatori della Striscia di Gaza, decidendo di fare lo scudo umano.
Questo è il testo dell’ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio regionale del Molise. “Il Consiglio regionale del Molise, esprime cordoglio per il tragico assassinio del giovane pacifista italiano, Vittorio Arrigoni, nella Striscia di Gaza, e si associa al dolore che tocca il Movimento Pacifista Internazionale, l’Italia e la famiglia Arrigoni. L’esempio e il coraggio di Vittorio merita di essere ricordato e testimoniato per il rilanciare il suo impegno per la pace e assumere il suo messaggio ‘Restimao umani'”.

<div class="

Precedente Inattività degli adulti: dati drammatici in Molise Successivo Le interviste ai candidati per le provinciali di Campobasso