Arte a Genazzano (Roma): omaggio all’Abruzzo e Celestino V



GENAZZANO (ROMA) – Antico e moderno, in un dialogo tutto all’insegna dell’arte. Il Castello Colonna di Genazzano, fino al 3 luglio ospita la mostra ‘Passato-Presente. Dialoghi d’Abruzzo’ che accoglie sedici opere tra le più suggestive delle collezioni del Museo nazionale d’Abruzzo, per farle sfilare abbinate ad altrettanti lavori di artisti contemporanei scelti tra collezioni pubbliche abruzzesi o private.
Un progetto espositivo che ha dovuto fare i conti col terremoto del 6 aprile del 2009.
“La mostra venne progettata prima del terribile sisma – ricorda il sindaco di Genazzano, Fabio Ascenzi – nasceva all’Aquila e proprio al Castello cinquecentesco si doveva svolgere. Poi i fatti l’hanno sospesa”.
Ma è proprio sulla cultura come valore per ricostruire un’identità storica che insiste il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti: “Una comunità sradicata dalla sua cultura, senza memoria storica, è una comunità che con difficoltà riesce a relazionarsi col mondo. Questa iniziativa è straordinaria perché riapre una sfida culturale nell’aspirazione a ricostruire un’identità”
.Tra i duetti ecco che il ‘Leone di Tussio’ del I secolo appare abbinato alla Leonessa in bronzo di Venanzo Crocetti, la figura di papa Celestino V nella famosa Bolla della Perdonanza corrisponde al Celestino V -Una storia moderna, video dedicato all’opera di Fabio Mauri, mentre la Vetrata di San Pietro Celestino del ‘400 dialoga col mosaico di Luca Maria Patella. La Madonna in trono con Bambino del ‘200 sfila con l’Intesa di Enzo Cucchi, mentre la Santa Coronata del ‘300 si confronta con un legno combusto di Nunzio. E la preziosa tavola del Maestro di San Giovanni da Capestrano incontra Mani pulite di Mario Ceroli, la grande opera lignea. Il Mammouth di circa un milione di anni fa non ci sarà perché inamovibile per la sua possenza, ma a “dialogare” con il ‘Bucranio’ di Pino Pascali apparirà la sua riproduzione a dimensioni naturali con una videoinstallazione.

<div class="

Precedente Finanziamenti per la microimpresa tramite Invitalia (ex Ig) Successivo Roma, conferenza culturale: alla scoperta del Sodoma