Agricoltura: il ministro si dichiara contro gli ogm



CATANIA – Il ministro delle Politiche agricole, Saverio Romano, a pochi giorni dal suo insediamento chiarisce la sua netta posizione sugli ogm: “Alzeremo un muro altissimo per impedire l’invasione dell’ogm che sta mettendo in ginocchio la nostra agricoltura. Punteremo tutto sulla qualità difendendo così anche i nostri mercati. La qualità dei nostri prodotti va difesa e tutelata, e da ministro delle Politiche agricole mi impegno in tale direzione. Non potremo mai competere sulla quantità, ma sulla qualità certamente sì, lo facciamo già e lo faremo ancora di più. Impediremo che l’ogm possa avere spazio”.
E’ quanto ha affermato il ministro rispondendo alle domande dei giornalisti a Catania, dopo il suo intervento al congresso regionale del Movimento dei responsabili di Domenico Scilipoti.
La dichiarazione va nella stessa direzione della linea di Coldiretti: “Il ministro delle Politiche agricole Saverio Romano troverà la Coldiretti sempre al suo fianco nelle battaglie per difendere in Italia ed in Europa l’identità territoriale delle nostre produzioni agricole contro l’omologazione provocata dagli organismi geneticamente modificati (ogm) e per smascherare il prodotto estero spacciato come ‘made in Italy’ con l’obbligo di indicare la provenienza della materia prima in etichetta – riporta una nota del presidente della Coldiretti, Sergio Marini, a margine delle dichiarazioni rilasciate dal ministro delle Politiche agricole sulle linee programmatiche del suo dicastero.
“Il futuro della nostra agricoltura – conclude Marini – sarà nell’essere diversi e migliori e non omologati a quei sistemi produttivi che operano con strutture di costi per noi irraggiungibili e in situazioni di dumping sociale e ambientale intollerabili”.

<div class="

Precedente Regione Molise a Roma: incontro su Fondo sociale europeo Successivo Eolico selvaggio: la Rete continua la battaglia