Roma, convegno sul cibo: si parlerà anche di Molise



Roma, convegno sul cibo: si parlerà anche di Molise

ROMA – Il cibo è un elemento costante della nostra vita quotidiana, e tuttavia non risponde solamente a esigenze o bisogni legati al corpo, ma è fatto oggetto di attenzioni di natura simbolica che rimandano a caratteri di sacralità, di ritualità, di seduzione e mistero (si pensi a certe ricette segrete, ad alcuni ingredienti non facilmente individuabili né reperibili). Non è un caso che il cibo sia presente come fatto culturale in ogni realtà comunitaria e nazionale, e d’altro canto esso è pure fattore caratterizzante delle religioni sia universali che locali, sia istituzionali che popolari. A partire dai grandi monoteismi – Ebraismo, Cristianesimo e Islam – è riscontrabile una centralità del cibo come fattore impregnato di sacralità. Anche l’assenza di cibo può essere declinata come dimensione sacra: si pensi al digiuno nelle sue molteplici espressioni, insieme culturali e religiose. Sia nella sua forma liquida che nella sua forma solida, sia crudo o cotto, nella sua scarsità o nella sua abbondanza sono reperibili elementi che contengono e manifestano un’aura di sacralità. La stessa regolamentazione delle quantità e delle qualità differenziate da ingerire può rispondere a motivazioni che rimandano ad una prospettiva legata al sacro. Del resto lo stesso cibo ha una sua dinamica che ha molto a che vedere con il ciclo della vita, dunque ancora una volta con un’esperienza che non può non richiamare l’interrogativo sul significato dell’esistenza e, pertanto, sul valore del sacro.
L’iniziativa internazionale promossa da Sapienza Università di Roma, in collaborazione con l’Accademia delle Scienze Umane e Sociali e con l’Università Roma Tre, fa seguito ad un ciclo di convegni internazionali che in precedenza hanno riguardato il fenomeno religioso, il testo sacro, il corpo e il sacro.
Il convegno internazionale “Cibo e Sacro. Culture a confronto” si terrà il 23 e 24 Marzo 2011, presso l’aula 1 della Facoltà di Lettere della Città Universitaria di Roma “Sapienza” e vedrà la partecipazione di studiosi di fama internazionale, nonché di esperti ad alto livello, insieme a figure di intellettuali delle religioni universali. Faranno da contorno al convegno alcune attività quali la degustazione di cibi e bevande, la rassegna cinematografica, la mostra di libri e workshops.
Verrà rilasciato un certificato di frequenza per il riconoscimento dei CFU per gli studenti universitari partecipanti. È prevista la partecipazione di docenti delle scuole di ogni ordine e grado, grazie all’autorizzazione del giorno 5 Ottobre 2010, ottenuta dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Dipartimento per l’Istruzione, Direzione Generale per il Personale Scolastico, Ufficio Quarto, Prot. N. AOODGPER 8961.
PROGRAMMA DEL CONVEGNO
23 Marzo 2011
Aula 1, Facoltà di Lettere, Città Universitaria, Università di Roma “Sapienza”
Ore 9.00 – Registrazione dei partecipanti
Ore 9.30 – Saluti delle Autorità: Luigi Frati, Magnifico Rettore, Università di Roma “Sapienza”; Marta Fattori, Preside Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche e Studi Orientali, Università di Roma “Sapienza”. Presiede: Roberto Cipriani, Università degli Studi Roma Tre
Relazione introduttiva
Luigi M. Lombardi Satriani, Università di Roma “Sapienza”
Culture a confronto
Presiede: Gaspare Mura, Presidente dell’Accademia di Scienze Umane e Sociali
Marino Niola, Università degli Studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa”
Si fa presto a dire cotto
Angela Ales Bello, Università Lateranense di Roma
Cibo e sacro nella fenomenologia della religione
Luca Maroni, Casa Editrice LM Scheda
Sacralità del vino
Ore 13.30 – Pausa Pranzo, Biblioteca di Geografia – Primo piano
Ore 15.00
Presiede: Luigi M. Lombardi Satriani, Università di Roma “Sapienza”
Tavola rotonda: Il cibo e il sacro. Le religioni a confronto
Riccardo Di Segni, Rabbino Capo della Comunità ebraica di Roma
Kasher e sacro
Manlio Sodi, Presidente della Pontificia Accademia di teologia
Corpo e cibo nel messaggio cristiano
Shahrzad Houshmand Zadeh, Università Gregoriana di Roma
Il mondo e il cibo nel Corano
David Meghnagi, Università degli Studi Roma Tre
Il Divieto biblico di consumare carne e latte, una riflessione psicoanalitica
Carolina Carriero, Istituto Superiori sulla Donna – Università Regina Apostolorum
La corporeità del lógos. La “fame” mistica nell’esperienza femminile cristiana
Ore 17.30-20.00
Presiede: Alberto Di Giglio, Centro Sperimentale di Cinematografia
Rassegna cinematografica “Cibo, cinema e religioni”
Piero Cannizzaro, regista e autore di film-documentari
“Il cibo dell’anima”
Carlo Tagliabue, Centro Studi Cinematografici
Non di solo pane…
Vincenzo Esposito, Università di Salerno
Secondo le intenzioni della padrona
Ore 20.30
Casa dell’Aviatore
Sessione riservata ai relatori
Tiziana D’Acchille, Storica dell’Arte – Accademia di Belle Arti di Roma Scheda
Immagini del Sacro nelle mense dei secoli XV- XVIII
Cena sociale
24 Marzo 2011
Aula 1, Facoltà di Lettere, Città Universitaria di Roma “Sapienza”
Ore 9.30
Presiede: Ottavio Cavalcanti, Università della Calabria
Lectio Magistralis
Isidoro Moreno, Università di Siviglia
Comensalismo, ritualización y sacralidad en la reproducción de identidades sociales
Laura Faranda, Università di Roma “Sapienza”
Raccogliere briciole alla tavola di Omero: cibo, digiuni e ambigui banchetti nella Grecia antica
Egeria Di Nallo, Università di Bologna
Il cibo nel Nuovo Testamento. Metafora di condivisione e rivelazione
Piercarlo Grimaldi, Università di Scienze Gastronomiche Pollenzo
Cibo rituale. Forme e pratiche dell’alimentazione popolare tradizionale
Biagio Lorè, Università degli Studi Roma Tre
Il gesto della “manducazione” nella antropologia di Marcel Jousse
Carlo Petrini, Fondatore di Slow Food
Buono, pulito, giusto e… sacro
Ore 13.30
Pausa Pranzo, Biblioteca di Geografia – Primo piano
Ore 15.00
Presiede: Francesco Pompeo, Università degli Studi Roma Tre
Carmelina Chiara Canta, Università degli Studi Roma Tre
Mangiando con i Santi
Ottavio Cavalcanti, Università della Calabria
Cibo dei vivi. Cibo dei morti. Cibo di Dio
Alessandra Gasparroni, demo-antropologa, consulente esterna della sovrintendenza storico-artistica ed etno-antropologica di Teramo
Il pane sacro di San Biagio
Letizia Bindi, Università del Molise
Lungo il tratturo. Rappresentazioni, pratiche e senso della devozione nella “tradizione” enogastronomica molisana

Cristina Grasseni, Università degli Studi di Bergamo
Dallo home-banking allo home-baking. Sobrietà, sostenibilità e solidarietà nelle nuove culture del pane
Claudio Balzaretti, Pontificio Istituto Biblico Roma
Dalla mela di Adamo alla cioccolata cattolica
Macrina Marilena Maffei, Presidente Associazione Culturale Ligheia
Il cibo delle streghe e la sacralità del pane
Rosa Parisi, Università degli Studi di Foggia
Proibizioni alimentari nella quotidianità delle coppie italo-marocchine
Verónica Roldán, Università degli Studi Roma Tre
Cibo, salute e salvezza nella Chiesa Avventista del Settimo Giorno
Conclusioni
Roberto Cipriani, Università degli Studi Roma Tre Scheda
Segreteria generale: Katia Ballacchino – cell: 338 8912643 – e-mail: [email protected]
segreteria tecnica – tel:. 06 916500100 – fax: 06 233226814 – email: [email protected]

<div class="

Precedente Agricoltura e territorio, possibilità di futuro al Molise Successivo Sky sempre più anglofona: addio al canale "Cinema Italia"