“Targa blu” per la sicurezza stradale: tra i premiati il Comune di Riccia (Cb)



ROMA – Mercoledì 23 febbraio 2011, a Roma, presso la “Sala delle Conferenze” della Camera dei Deputati, in via del Pozzetto n. 158 (Palazzo Marini), con inizio alle ore 10,30, si svolgerà la cerimonia di consegna dei riconoscimenti relativi al Premio internazionale per sicurezza stradale “Targa blu 2010”, ormai giunto alla sua quarta edizione.
Il premio “Targa Blu” è volto a rendere il giusto merito agli enti proprietari delle strade che si sono distinti, sia in Italia sia all’estero, per aver contribuito allo sviluppo ed alla realizzazione di una maggiore sicurezza sulle strade ed al miglioramento della mobilità, attraverso iniziative che perseguano l’obiettivo primario della riduzione del numero delle vittime e dei feriti causati dalla circolazione stradale, e costituisce una sorta di “Certificazione di Qualità” per quegli enti che abbiano assicurato degli standard ottimali sulle strade di propria competenza, sia per quanto concerne la sicurezza stradale sia per quanto concerne la qualità della mobilità, che sta riscontrando un grande consenso presso le istituzioni interessate, presso l’opinione pubblica ed anche in ambito internazionale atteso che per il prossimo futuro è prevista la costituzione di Comitati organizzatori anche presso altre Nazioni europee.
Il riconoscimento della “Targa Blu”, quindi, rappresenta una sorta di attestato-certificazione di qualità (analogo alla “Bandiera blu” delle spiagge e degli approdi), riservato agli enti proprietari delle strade (Comuni, Province, Regioni, ecc.) che abbiano dato prova di impegno e virtuosismo per garantire la sicurezza sulle strade di propria competenza, ed è finalizzato a mettere nella giusta luce tali enti al fine di stimolare anche una positiva emulazione da parte degli enti meno attenti a tali questioni.
Alla luce dei deludenti risultati finora raggiunti, che pongono seri interrogativi circa il mancato raggiungimento degli obiettivi in materia di sicurezza stradale previsti dal Piano nazionale e dal Programma europeo 2001-2010 (con particolare riferimento all’abbattimento del 50% dei decessi da incidente stradale entro il 2010), riteniamo necessario sollecitare una efficace mobilitazione, non solo nel settore dei maggiori controlli verso gli utenti e della maggiore repressione delle condotte illecite degli stessi, ma anche relativamente agli stessi enti proprietari delle strade, responsabili, con le loro condotte omissive o di scarso impegno nella manutenzione della segnaletica e delle infrastrutture, di una rilevante quota degli incidenti stradali.
Negli corso dei prossimi anni, attraverso un costante impegno di studio e propositivo da parte del Centro Studi, saranno costantemente e progressivamente rielaborati i vari “parametri di valutazione” proposti per l’accesso al riconoscimento, al fine di stimolare un adeguato e progressivo virtuosismo in tema di sicurezza stradale tra gli enti deputati alla gestione delle strade, in linea con quelle che saranno le direttive contenute nell’emanando “2° Programma Europeo per la Sicurezza Stradale decennio 2011-2020”.
La crescente sensibilità che le amministrazioni pubbliche stanno rivolgendo al settore della
sicurezza stradale è dimostrata anche dal crescente numero di adesioni all’iniziativa, che per la sua quarta edizione (a fronte di circa 400 contatti e/o richieste di informazioni per l’adesione) vede “aggiudicatarie” del riconoscimento “Targa Blu 2010” circa 70 enti, di seguito elencati:
Targa Blu “al merito”, assegnata sulla base dei dati rilevati mediante la schede di valutazione:
– Comune di CASTELRAIMONDO (MC)
– Comune di NOTARESCO (TE)
– Comune di CALTAGIRONE (CT)
– Comune di TULA (SS)
– Comune di GUIDIZZOLO (MN)
– Comune di CHIERI (TO)
– Comune di MOLINELLA (BO)
– Comune di CERVIA (RA)
– Comune di CORINALDO (AN)
– Comune di CELLE LIGURE (SV)
– Comune di RAVENNA (RA)
– Unione dei Comuni BASSA VAL TREBBIA E VAL LURETTA (PC)
– Comune di STATTE (TA)
– Comune di LOANO (SV)
– Comune di MANTOVA (MN)
– Comune di MELISSANO (LE)
– Comune di GALLIPOLI (LE)
– Comune di NARDO’ (LE)
– Comune di SESTRI LEVANTE (GE)
– Comune di RICCIA (CB)
– Comune di COLMURANO (MC)
– Comune di SARNANO (MC)
– Comune di BEDIZZOLE (BS)
– Comune di BITTI (NU)
– Comune di SCAFATI (SA)
– Comune di PIANELLA (TE)
– Comune di MONTELUPONE (MC)
– Provincia di TERNI
– Comunità Montana dei MONTI AZZURRI (MC)
– Comune di DIMARO (TN)
– Comune di MARINO (RM)
– Comune di MONTECOSARO (MC)
– Comune di OPPEANO (VR)
Targa Blu “honoris causa”, assegnata sulla base dei dati statistici sulla riduzione dei morti:
– Regione VENETO
– Provincia di BELLUNO
– Provincia di ROVIGO
– Provincia di VITERBO
– Provincia di CHIETI
– Provincia di REGGIO EMILIA
– Provincia di MACERATA
– Provincia di IMPERIA
– Provincia di SIRACUSA
– Provincia di SIENA
– Provincia di LIVORNO
– Provincia di LECCE
– Provincia di NUORO
– Provincia di CREMONA
– Provincia di TREVISO
– Provincia di RIMINI
– Provincia di SONDRIO
– Provincia di VICENZA
– Provincia di BOLZANO
– Provincia di PISA
– Provincia di FORLI’-CESENA
Targa Blu “honoris causa” assegnata a Città di altre nazioni Europee:
– Città di SAN SEBASTIAN (Spagna)
– Città di BIARRITZ (Francia)
– Città di TWICKNHAM (London Borough of Richmond upon Thames – United Kingdom)
– Città di WEMBLEY (United Kingdom)
– Città di AVEBUY (United Kingdom)
– Città di AJDOVŠČINA (Slovenia)
Nel corso della cerimonia sarà consegnato il riconoscimento della Targa Blu “honoris causa” anche alle seguenti personalità che hanno offerto un importante contributo alla sicurezza stradale:
– Prof. ANTONIO DAL MONTE, per il grandissimo contributo offerto per il miglioramento del confort del guidatore e dei passeggeri attraverso lo studio dei fattori biomeccanici che intervengono nella guida dei veicoli.
– Al Comune di CERDA, quale simbolo della Corsa Automobilistica più antica del mondo, la Targa Florio, che assieme ad altri sport hanno costituito un collante per l’unificazione del nostro Paese ed antesignana della sicurezza stradale.
– Al Dott. CLAUDIO CANGIALOSI – “SicurAUTO”, per il rilevante e qualificato contribuito offerto allo sviluppo ed alla realizzazione di una maggiore sicurezza sulle strade ed al miglioramento della mobilità, con l’obbiettivo primario della riduzione del numero delle vittime e dei feriti causati dalla circolazione stradale, fondando e dirigendo il sito web “SicurAUTO” che rappresenta uno dei siti di massimo gradimento del settore.
– Al Dott. UGO SERGIO AUTERI – “PIEMMENWS”, per il rilevante e qualificato contribuito offerto allo sviluppo ed alla realizzazione di una maggiore sicurezza sulle strade ed al miglioramento della mobilità, con l’obbiettivo primario della riduzione del numero delle vittime e dei feriti causati dalla circolazione stradale, fondando e dirigendo il sito web “PIEMMENEWS” che rappresenta uno dei siti di massimo gradimento e prestigio del settore professionale.
– All’ AMI “Associazione Motociclisti Incolumi – onlus”, per il rilevante e qualificato contribuito offerto allo sviluppo ed alla realizzazione di una maggiore sicurezza sulle strade ed al miglioramento della mobilità, con l’obiettivo primario della riduzione del numero delle vittime e dei feriti causati dalla circolazione stradale, a tutela di una delle categorie di conducenti, i “motociclisti”, che rappresentano una utenza ad altissimo rischio della propria sicurezza sulle strade.
Inoltre, nel corso della Cerimonia sarà ufficializzato, anche mediante la consegna della Targa Blu honoris causa, il Conferimento del “Premio Q Air 2010” (Premio Internazionale per la qualità dell’aria e confort dei veicoli, ideato e gestito dall’Associazione Ego-Vai-Q) alla vettura “AUDI A7”, che riceve il testimone dalla vettura italiana “Lancia Delta Eco” premiata nel 2009.

<div class="

Precedente Mobilità alternativa: critiche ad Alemanno Successivo Roma, piazza San Giovanni: a marzo Festa del socialismo tricolore