Radio 105: scherzo telefonico a ristoratore di Ferrazzano (Cb)



ROMA – Il programma “Lo zoo di 105” di Radio 105, network radiofonico milanese, nella sua rubrica “La bastardata” se la prende ironicamente con lo “sconosciuto” Molise.
Su indicazione di Luigi Luciano, giovane attore campobassano ormai radicatosi nel capoluogo meneghino, lo staff della trasmissione prende di mira il ristoratore Giovanni di Ferrazzano (Campobasso).
Marco Mazzoli, voce storica del programma, organizza lo scherzo. Finge di essere un “padano” che è costretto a raggiungere Campobasso per una comunione. Telefona al ristoratore per sapere cosa si cucina da quelle parti e chiede del merluzzo. Giovanni risponde che per il merluzzo “deve recarsi in Alaska”. Da qui la conversazione degenera. Lo staff radiofonico butta benzina sul fuoco con una seconda voce che chiede informazioni sul ristorante dei terroni. Dopo una seconda telefonata, che coinvolge anche una voce femminile, Giovanni manda a quel paese, in puro dialetto molisano, gli interlocutori telefonici, meritevoli perlomeno di avergli fatto pubblicità.
Lo scambio di battute include anche un po’ di luoghi comuni sul Molise “sconosciuto”, dove “non c’è niente”. Quando l’attore campobassano Luciano cita il “castello Monforte”, la replica è che “l’Italia è piena di bei castelli”…
Pregiudizi che però la dicono lunga sulla necessità di promuovere alcune peculiarità del territorio, partendo soprattutto da quelle uniche, come l’homo aesernensis o l’abbazia di San Vincenzo al Volturno.
L’audio della telefonata è su Youtube al seguente indirizzo: http://www.youtube.com/watch?v=7x3DqxgAGSk&feature=player_embedded.

<div class="

Precedente Sanremo, De Niro "il molisano" racconta la sua italianità Successivo Roma, il 26 marzo a Colli Aniene la manifestazione "Segnalib(e)ro"