Roma, Pup di via Albalonga: ci scrive il gruppo Sel del Comune



ROMA – Il Gruppo comunale di Sinistra, Ecologia e Libertà si schiera ufficialmente contro i Pup, i piani urbani dei parcheggi. Lo fa, prendendo a pretesto la battaglia dei residenti di via Albalonga, attraverso un intervento della consigliera comunale Gemma Azuni.
“Roma è attraversata da un vento di rivolta sugli innnumerevoli Pup che sono in dirittura di partenza in vari punti della città – spiega la Azuni in una nota inviata a “Forche Caudine”. “La mobilitazione questa volta riguarda la realizzazione del Pup di via Albalonga. Contro la realizzazione del parcheggio, nei giorni scorsi, migliaia di persone hanno protestato a piazza dei Re di Roma per dire no a questo Pup e oggi, dopo la raccolta di oltre duemila firme e la presentazione di un ricorso al Tar, i cittadini sono arrivati ad incatenarsi alle robinie, per impedirne l’abbattimento. Prima di dare il via ad un progetto che toglie posti gratuiti in superficie a vantaggio della realizzazione di box privati – continua la Azuni – è doveroso che si attivi un processo corretto di informazione e di dialogo con i cittadini.
Invito pertanto calorosamente il sindaco Alemanno a tenere in considerazione le richieste dei cittadini e a sospendere immediatamente l’abbattimento degli alberi. Gli scavi archeologici, propedeutici all’inizio del cantiere, non possono in alcun modo giustificare, in una zona dove le alberate sono rare, l’abbattimento di 40 robinie – spiega la consigliera di origine sarda.
Gemma Azuni va oltre: “La realizzazione dei Pup in questa città, sta, non a caso, incontrando la contrarietà di tanti cittadini perché l’intera strategia viene percepita dai romani come un’operazione calata dall’alto che stravolge, con le cantierizzazioni, interi quartieri, realizza box sotterranei a pagamento che i più non potranno mai comprare, mina la stabilità degli edifici circostanti e rade al suolo alberi per fare posto al cemento. Come non dar credito alle giuste rimostranze e alle sacrosante preoccupazioni dei cittadini?”.

<div class="

Precedente "Molise mio": a Roma evento enogastronomico Successivo GRANDI EVENTI/ Lavoro, Richard Sennet a Pordenone