La rivista “Porto&Diporto” di gennaio ospita la provincia di Isernia



ROMA – Lo scorso mese di dicembre è stato il travel magazine “Latitudeslife” ad occuparsi della provincia di Isernia con un articolo dal titolo emblematico “Non solo quello che luccica è oro”. Un reportage che ha saputo cogliere l’essenza più profonda della gente molisana. Infatti, più che soffermarsi sulle bellezze paesaggistiche, comunque ben descritte attraverso gli scatti del fotografo milanese Giovanni Tagini, più che dilungarsi sui siti archeologici o sulle prelibatezze culinarie, sono state presentate magistralmente le ricchezze immateriali della terra pentra: accoglienza ed ospitalità, caratteristiche fuori dal comune, che possono essere assaporate solo in una terra dove si vive, ancora e con orgoglio, a misura d’uomo.
In questo mese è il numero in edicola della rivista “Porto&Diporto” a farsi portavoce, nella pagine del turismo, dei territori della provincia di Isernia. “Il verde Molise dai tratturi ai castelli” è questo il titolo dell’articolo a firma di Eduardo Cagnazzi, giornalista partenopeo a cui, nel corso della Borsa Internazionale del Turismo Archeologico di Paestum, dello scorso novembre, è stato presentato il progetto “IserniaInsieme, turismo per gruppi nelle terre pentre”, progetto che l’Assessorato al Turismo della Provincia di Isernia sta realizzando, in collaborazione con la Camera di Commercio di Isernia, al fine di promuovere il territorio pentro.

<div class="

Precedente Molise: con "Terra nostra" costumi e musiche regionali Successivo Roma, dialogare con i Centri per l'impiego