Roma, tutti gli appuntamenti per una Befana “animata”



ROMA – Tanti gli appuntamenti per salutare la Befana nella Capitale.
Epicentro della festa, innanzitutto, è l’immancabile passeggiata a piazza Navona dove, come ogni anno, le bancarelle di giocattoli e di dolciumi attireranno gli sguardi e i desideri dei bambini.
Sempre nel centro storico, alla Casina di Raffaello di Villa Borghese, festa dedicata ai bambini con spettacoli di magia, giocoleria, artisti di strada e truccabimbi. Ingresso gratuito.
Ancora a Villa Borghese con la “Corsa del giocattolo” che si svolgerà a partire dalle 11.
Altra maratona al Tuscolano. Qui si parte alle 9, con la diciannovesima edizione della “Corri per la Befana“, aperta a tutti, che si snoderà tra via Tuscolana, via delle Capannelle, viale Appio Claudio fino all’arrivo in via Lemonia.
Passiamo a Primavalle. A piazza Capecelatro va in scena “Una Befana per tutti” (dalle 15 alle 19 del 6 gennaio) organizzato dall’associazione Musicalmente. Palloni gonfiabili, palloncini, luci colorate, festoni, tende colorate, costituiscono la scenografia del villaggio che intende ricordare il “Paese dei Balocchi” di collodiana memoria, tra incontri con i draghi, scivoli e tappeti elastici. La Befana farà la sua comparsa in mezzo ai bambini e, a conclusione del pomeriggio, il regalo tanto atteso, la mitica calza, piena di dolciumi e carbone da distribuire a tutti i bambini (va prenotata telefonando allo 06-43253929).
Gratuiti anche quattro concerti.
Il primo si tiene a mezzogiorno presso la basilica di Sant’Alessio. Promosso dall’Insieme Strumentale di Roma, presenterà, accanto al sesto concerto Brandeburghese di Bach e al concerto per viola di Telemann, la novità assoluta di un concerto per viola da braccio di J.S. Bach ricostruito da Giorgio Sasso dal concerto BWV 1055. Per informazioni: 06-5741192 o 329-4939834.
“Oro Incenso e Musica” è invece il nome della serie di concerti gratuiti che avranno luogo alla Casina Nobile di Villa Borghese. Cinque concerti, tra il 5 e il 9 gennaio, dedicati agli amanti della musica classica. Dopo l’omaggio ad Antonio Vivaldi (5 gennaio), il giorno dell’Epifania sarà dedicato ai massimi esponenti del violino e del pianoforte, tra cui Paganini e Liszt. A cura dell’Associazione culturale L’Ottava di Mirella Murri con inizio alle ore 20.45. Ingresso gratuito con prenotazione consigliata (tel. 060608).
Terzo evento musicale alle ore 21 presso la basilica di Santa Maria sopra Minerva, organizzato dall’associazione culturale Athena. Il concerto dell’Epifania si svolgerà con la partecipazione straordinaria del soprano Daniela Dessì accompagnata dall’Orchestra Musicultura2000 diretta dal maestro Marco Fabio Boemi. Verranno eseguite le più belle e famose Ave Maria di Schubert, Gounod, Verdi e le più belle preghiere di Rossini, Massenet, Mascagni, Haendel e Pergolesi. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
L’ultimo è il Gran Concerto Recitante per l’Epifania presso la chiesa di San Paolo entro le mura in via Nazionale, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Ci vogliono soli 5 euro per assistere, invece, al Mago di Oz messo in scena presso il teatro “Golden” di via Taranto, a San Giovanni, nell’ambito dell’iniziativa “Un natale da favola”. Alle ore 11,15. Rocco, Casalino e Maia (gli autori) riscrivono il Mago di Oz e lo regalano all’interpretazione di 24 giovani artisti.
A pagamento anche gli altri spettacoli teatrali.
Il teatro “Il Mongiovino”, in via Genocchi 15, mette in scena uno spettacolo sulla Befana alle ore 16,30, tra filastrocche cantate dal vivo, azioni marionettistiche e giochi teatrali per La Befana e il Vagabondo. Alla fine, una dolce sorpresa per tutti.
Al Teatro dell’Angelo, dalle 11, andrà in scena “La scopetta magica della Befana”.
Il Teatro Sette, a partire dalle 17, si colorerà di fiaba con “Alice del Paese delle Meraviglie”. Atmosfere fiabesche anche ai teatri Qurino, con il “Racconto di Natale” di Charles Dickens in scena alle 16.45.
Il giovanissimo mago genovese Michele Cafaggi è di scena all’Auditorium del Massimo fino al 9 gennaio. Lo spettacolo si chiama “In the Bubbole”.
Il Museo di zoologia, alle ore 10,30 e 11,30 manda in scena “90 minuti da chimico”.
“Technoxmas” è invece l’offerta di Technotown: dal laboratorio di doppiaggio, che permetterà ai ragazzi di prestare la propria voce ai loro personaggi preferiti al laboratorio di fotografia, giocando con la luce. E poi c’è stop motion, per ideare, sceneggiare e animare un piccolo corto.
Al museo Explora laboratorio con la scopa della Befana.
Piste ghiacciate. Oltre a quella di piazza Re di Roma, ce n’è una di 600 metri quadrati a Castel Sant’Angelo. A vigilare sulla sicurezza ci saranno gli “Ice angels” che faranno da assistenti di pista, insieme ad una Befana con i pattini ai piedi che distribuirà caramelle a tutti i presenti. Il biglietto costa 8 euro. Si pattina anche al parco del ghiaccio “Sottozero” allestito all’Auditorium-Parco della Musica, dove l’incasso della giornata verrà devoluto a favore di “Happy family”, la onlus impegnata da anni negli ospedali pediatrici di tutta Italia.
L’associazione volontari canile di Porta portese organizzerà, a partire dalle 10 e fino alle 20, una serie di iniziative di visite guidate al canile-gattile comunale di Roma Muratella (La “Baufana”), per sensibilizzare i cittadini verso l’adozione degli animali abbandonati della capitale. L’appuntamento avrà in programma anche una particolare tombolata, definita dagli organizzatori “cagnolata” perché invece dei numeri estrarrà i nomi, le foto e le storie di 90 cani in cerca di adozione.
Il 6 gennaio è anche l’ultima occasione per visitare la mostra dei “Cento presepi“, allestita nelle sale del Bramante, in piazza del Popolo. I presepi, che in realtà sono 176, provengono da tutto il mondo e sono stati realizzati con i materiali più diversi, ai cristalli di Swarosky, al granoturco.

<div class="

Precedente EVENTI/ Roma, recital con i testi di San Francesco Successivo Assicurazioni: i molisani i più "bravi al volante"