Ittierre di Pettoranello (Isernia), incontro a Roma per la ripartenza



PETTORANELLO (ISERNIA) – Dopo l’incontro dei giorni scorsi al ministero dello Sviluppo economico per la cessione dell’Ittierre al gruppo Albisetti, il confronto a tre, commissari-acquirente-sindacati, si è trasferito a Campobasso con l’inclusione della Regione Molise che ha confermato l’intenzione di garantire un sostegno economico al gruppo Albisetti per assicurare il piano industriale. Insomma c’è la tanto attesa disponibilità della Regione Molise a sostenere la ripresa produttiva della Ittierre (azienda dell’ex polo del lusso It Holding in amministrazione straordinaria).
Del resto già in occasione dell’incontro a Roma presso il ministero dello Sviluppo economico, presenti il presidente della Regione Molise, Michele Iorio e gli assessori Franco Giorgio Marinelli e Angela Fusco Perrella, i commissari dell’Ittierre, i responsabili del gruppo Albisetti e i rappresentanti sindacali nazionali dei lavoratori, il presidente Iorio aveva ribadito la volontà della Regione di voler partecipare direttamente al rilancio dell’azienda attraverso un idoneo sostegno finanziario. Questo anche alla luce di una nuova positiva condizione rappresentata dallo sblocco del contratto per la produzione del marchio Cavalli che coprirà tutto il 2011. Il presidente ha anche assicurato ai rappresentanti sindacali che, come già più volte ribadito in passato, “nessun lavoratore sarà lasciato solo”.
“Interverremo con tutti i mezzi a nostra disposizione per proteggere e sorreggere ogni lavoratore diretto o indiretto che in questa prima fase di riavvio dell’azienda non dovesse essere impiegato – ha evidenziato il governatore molisano. “Credo che a breve – ha concluso il presidente Iorio – potremo finalmente arrivare ad una definizione completa e precisa di un percorso che porterà al rilancio della Ittierre e ad una sua nuova prospettiva di crescita nel mercato nazionale ed internazionale. Daremo così risposte alle giuste preoccupazioni dei lavoratori, ma faremo anche ritornare il settore tessile molisano ai livelli qualitativi e quantitativi che lo avevano contraddistinto positivamente negli anni scorsi.
Ora il Gruppo Albisetti si appresta ad incontrare i sindacati, il 5 gennaio, al ministro dello Sviluppo, per esporre il piano industriale.
Il contenuto del documento è stato anticipato dall’amministratore delegato del gruppo comasco, Antonio Bianchi in una riunione convocata, a Campobasso, dal presidente della Regione Molise, Michele Iorio. Albisetti ha confermato la volontà di mantenere la presenza centrale, operativa e strategica in Molise, l’utilizzo delle sedi estere in sinergia con il gruppo, il migliore utilizzo delle licenze operanti e di quelle da acquisire.
Per la parte occupazionale, l’azienda riassumerà a regime 570 unità (contro le 880 attuali), di cui 475 subito ed altre cento in base agli andamenti del mercato. Per il personale in esubero la Regione Molise ha assicurato “il pieno sostegno con progetti mirati di formazione e di auto impiego.
Ma l’impegno del pubblico sarà anche finanziario con fideiussioni triennali per sostenere il riavvio della Ittierre nel mercato e l’acquisto dell’attuale sede produttiva per un imposto che potrebbe superare i 20 milioni di euro.

<div class="

Precedente Agnone (Isernia), su Raidue citazione in "Sorgente di vita" Successivo Originale ricerca Allianz: l'identikit del nato nel 2011